FAI GIOVANI, ILARIO DI LUCA È IL NUOVO COORDINATORE REGIONALE DELLE MARCHE

Il Fai delle Marche aggiunge un’ennesima freccia al proprio arco. Ilario Di Luca diventa il nuovo
coordinatore regionale dei Gruppi Giovani. Trentatré anni, architetto specializzato in
progettazione per il restauro dell’edilizia storica e degli spazi pubblici, già capogruppo del Fai
Giovani di San Benedetto del Tronto, ricoprirà oggi il prestigioso ruolo.
Questa figura, presente al momento solo in nove regioni, avrà il compito di coordinare e supportare
i capigruppo Fai Giovani provinciali e facilitare le attività anche in un’ottica di realizzazione
regionale e interregionale.
«Sono certa che questa novità rappresenterà un rafforzamento della rete territoriale marchigiana ed
un concreto supporto alle attività locali dei gruppi Giovani – spiega la presidente regionale
Alessandra Stipa -. Nelle nostre Marche, in questo infausto periodo storico, nel blocco totale di
inizio anno, non si sono lasciati perdere d’animo ed hanno cominciato spontaneamente a
confrontarsi tra loro, mettendo in pratica tante iniziative tramite i mezzi social legate ad esempio al
censimento “I Luoghi del Cuore” e agli eventi nazionali come le “Giornate Fai all’aperto” e le
recenti “Giornate Fai d’Autunno”. Questo entusiasmo ci ha lasciato veramente commossi ed
orgogliosi. Ad Ilario un augurio speciale per questa nuova avventura».
«Ringrazio la presidente Alessandra Stipa per la fiducia e per l’opportunità. Ringrazio la
capogruppo del Fai di San Benedetto del Tronto, Adele Gabrielli che mi ha sostenuto nel mio
percorso entusiasmante con i Giovani – dichiara Ilario Di Luca -. Avrò l’obiettivo di tenere uniti i
gruppi di una regione, l’unica al plurale, caratterizzata da una enorme offerta storico-culturale. Dal
gruppo di San Benedetto sono già nate attività coinvolgendo persone che intendono ancor più
valorizzare la cultura del proprio territorio. Il traguardo è continuare ad essere partecipi con un
impegno continuo e strutturato. Il mio augurio a tutti noi giovani Fai è di continuare ad essere attivi
ognuno con il proprio carattere, formazione, ruolo e disponibilità, ma accomunati tutti da un’unica
grande passione per cercare, conoscere, emozionare, valorizzare e salvaguardare le ricchezze dei
nostri territori. L’impegno che avremo sarà entusiasmare e coinvolgere».
Il primo segnale di collaborazione tra i giovani delle Marche arriva dall’iniziativa di condividere in
modo coordinato i vari “Luoghi del Cuore” che attualmente si trovano ad un passo dal
raggiungimento della soglia dei 2.000 voti: a quel punto sarà infatti possibile partecipare ad un
bando del Fai per un progetto di valorizzazione. «Con questa azione vogliamo dar un messaggio di
coesione nel territorio – aggiunge Di Luca -. Tutti i luoghi vicini a questa meta verranno
pubblicizzati anche attraverso i canali social, che vi invito a seguire. Si tratta del più importante
progetto italiano di sensibilizzazione: il Fai è da sempre vicino al territorio».
Per qualsiasi informazione: marche@faigiovani.fondoambiente.it