AREA VASTA 2: LA FP CGIL ANCONA CHIEDE SCREENING E TAMPONI PER I DIPENDENTI DELLA SANITA’

La Fp Cgil di Ancona chiede che vengano effettuati tamponi e test sierologici a tutto il personale dell’Area
Vasta 2. Ad oggi, infatti, risulta che il personale, incluso quello ospedaliero, da maggio scorso, non è stato
sottoposto a tampone. Il riferimento, in particolare, è per gli ospedali di Fabriano, Jesi e Senigallia.
Tra l’altro, fa notare Stefania Ragnetti, segretaria provinciale Fp Cgil di Ancona, che “proprio il protocollo
d’intesa, siglato nei giorni scorsi tra giunta regionale, enti del servizio sanitario regionale e sindacati,
assicura al personale delle aziende del settore uno screening costante secondo le linee guida del Ministero
della Salute”. Secondo Ragnetti, infatti, “l’applicazione di queste procedure è importante per evitare e
limitare il diffondersi del virus nei luoghi di lavoro e per una tutela maggiore sia dei lavoratori sia di chi
usufruisce dei servizi sanitari”.
E’ chiaro, conclude Ragnetti: “Il personale attuale per la prevenzione è del tutto insufficiente e per questo
occorre fare assunzioni”.