Cavalcata dell’Assunta: il drappo 2018 di Iommi vince il contest web “Palio dei Palii”, il bilancio delle iniziative on line

E’ il drappo realizzato per l’edizione 2018 da Raffaele Iommi, e conquistato quell’anno dalla
Nobile Contrada Fiorenza, il vincitore del contest “Il Palio dei Palii”, svoltosi via web sulla
pagina Facebook ufficiale della Cavalcata dell’Assunta. A sfidare il palio 2018 c’era quello del
2011, in una finalissima arrivata dopo un contest durato oltre due mesi, che ha visto
scontrarsi a colpi di like tutti i drappi delle 38 edizioni della Cavalcata. “Il Palio dei Palii” è
stata l’ultima di una serie di iniziative on line organizzate, a partire da marzo 2020, dai gruppi
operativi Comunicazione e Giochi e Attività Promozionali della Cavalcata.
“Con l’obiettivo di non interrompere il rapporto che lega la cittadinanza, i contradaioli e gli
appassionati alla rievocazione fermana – spiega il Vice Presidente Orlando Ramini –
nonostante un programma azzerato a causa dell’emergenza sanitaria, l’ufficio di Presidenza e il
Consiglio di Cernita hanno approvato numerose iniziative on line che hanno coinvolto in primis
le contrade”. “In un momento particolarmente complicato come quello della pandemia –
aggiunge il Vice Presidente Andrea Monteriù – era importante far sentire il calore dell’affetto
della Cavalcata per i contradaioli e la città tutta. Queste iniziative sono state pensate guardando
proprio in questa direzione, senza lasciare indietro nessuno, piccoli e grandi, cercando di tenere
viva la passione e provando a regalare un momento di incontro diverso, un’opportunità per
scoprire vicinanza e solidarietà, le risorse più importanti che possono trasformare la debolezza
di questo tempo in un punto di forza”.
I 100 giorni al Palio sono stati celebrati con la diretta Facebook dello scorso 9 maggio, in cui
è stato presentato in anteprima l’emozionante video realizzato con il drone durante l’edizione
2019 della nostra rievocazione.
Inoltre, con #faccedacavalcata le contrade fermane si sono raccontate in video in ben 9
puntate pubblicate sulla pagina social ufficiale, riscuotendo un alto gradimento del pubblico e
animando un periodo molto difficile per tutta la comunità. #lacavalcatamipiaceperché è
stata partecipata e apprezzata: circa un centinaio gli elaborati arrivati via mail alla Cavalcata
dell’Assunta da parte dei bambini (dai piccolissimi fino agli adolescenti) che non hanno voluto
perdere l’occasione di disegnare quello che per loro rappresenta la rievocazione.
Con #contradedaibalconi, invece, si è voluto celebrare il mese di maggio, dedicato a Maria
Assunta, invitando i cittadini a vestire balconi, terrazze e finestre con i colori della propria
contrada e scattare una foto, pubblicata dalla nostra pagina Facebook.
Infine, abbiamo sfidato tutti con i puzzle on line di “Pezzi di Cavalcata”, con cui ricostruire
alcune delle immagini più iconiche della manifestazione nel minor tempo possibile.