Marche, Battistoni (FI): “M5S che attacca Aguzzi su competenze è paradosso colossale”

Leggo con stupore le dichiarazioni negative di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle sulla nomina di Stefano Aguzzi come assessore all’ambiente della Regione Marche.
In realtà sono molto d’accordo su una cosa con quanto viene affermato: il tema delle competenze; hanno pienamente ragione. Servono competenze per ricoprire incarichi pubblici.
Mi chiedo quale sia la loro, visto che la maggior parte di essi, ad ogni livello di Governo, non hanno un’ora di consiglio comunale alle spalle, e sono approdati alla politica nazionale senza conoscere minimamente cosa siano le istituzioni del territorio e come funzionino.
Lo avessero saputo avrebbero dato peso al fatto che Stefano Aguzzi ha una lunga esperienza negli enti locali, è stato già sindaco di Fano ed è ancora sindaco di Colli al Metauro.
Purtroppo non sanno, e di questo non rimango oramai più colpito, che un sindaco durante il suo mandato ha a che fare con tutti i temi della politica territoriale, a partire proprio dall’ambiente e dal dissesto idrogeologico.
Ricordo che Aguzzi, a differenza di tanti autorevoli esponenti del Movimento Cinque Stelle, nella sua vita ha sempre avuto a che fare con esami di consenso popolare. Questo è un valore che, loro, abituati a votare con i click su Rousseau, non conoscono.
Un attacco a Stefano sulle competenze è un attacco del Movimento 5 Stelle ai sindaci delle Marche. Un’uscita veramente infelice.

Il fatto, poi, che il neo assessore sia un cacciatore, per noi è assolutamente un valore aggiunto. Quando si parla negativamente della caccia lo si fa spesso con grande superficialità, e ci si dimentica dei danni da fauna alle nostre aziende agricole, dei feriti che emergono dalle cronache e anche dei morti dei quali purtroppo leggiamo notizia ormai con triste regolarità.
L’esperienza di Stefano al servizio delle Marche sarà una risorsa per tutti, su questo non alcun dubbio.

Francesco Battistoni, commissario regionale di Forza Italia Marche