Regionali Marche/M5S in festa a Tolentino. Mercorelli: niente Big, Siamo solo noi

“Ricominciamo. È un bel titolo per una festa, e non è mai stato uno slogan elettorale. Diciamo che ha
sempre voluto essere una promessa, una proposta, una volontà”. È con queste parole che a sorpresa, ieri
sera, il candidato presidente delle Marche per il M5S, Gian Mario Mercorelli, ha presentato ai suoi l’ultimo
atto della campagna elettorale. “Una festa. Non una festa di chiusura, perché non c’è niente da chiudere.
Solo e semplicemente una festa, per stare tra di noi, per stare in piazza, per divertirci tutti insieme”.
Niente big di partito, niente facce nazionali, niente gente da TV. “Abbiamo preso qui nelle Marche tante
decisioni e lo abbiamo fatto tutti insieme, ma da soli. Dalla più difficile, cioè quella di correre in solitaria,
alle più facili, cioè cosa dire alle persone che abbiamo incontrato durante il nostro cammino di questi mesi.
Sono quelle persone lì che voglio alla nostra festa: i candidati, i parlamentari marchigiani che ci sono
sempre stati, i nostri rappresentanti in tutte le istituzioni locali, gli attivisti, le loro famiglie, i cittadini e le
cittadine che vorranno stare con noi, chi ci voterà e anche chi non ci voterà affatto”.
Evocativa la scelta del luogo, che Mercorelli butta lì con i toni un po’ ruvidi che lo contraddistinguono. “La
facciamo a Tulintì (Tolentino, in dialetto), e non perché è la mia città e mi viene comodo, ma perché siamo
nel cratere. È qui che c’era casa mia ed è qui che il terremoto ci ha colpiti. Siamo nel cratere e non credo
che ci sia posto migliore in Italia, oggi, per gridare RICOMINCIAMO. Ecco, quello che vorrei fare non è
celebrare la fine di una campagna elettorale, ma l’inizio di un nuovo percorso e anche di un nuovo progetto
politico che parta proprio da qui, dalle Marche, dall’entroterra. Non una corrente del Movimento 5 Stelle,
ma qualcosa di diverso: un gruppo di donne e di uomini che vogliono davvero ricominciare”.
Sul palco, in piazza, niente paroloni, niente promesse elettorali e niente facce note: “la facciamo di venerdì,
così con il silenzio elettorale nessuno ne può scrivere. Questa è per noi. Suona un gruppo di qui, fanno le
cover di Vasco, sono bravi”. Canterà “c’è chi dice no”, canzone che potrebbe essere simbolo dei
Cinquestelle? “Francamente, preferisco Come stai. Diciamo che mi ci ritrovo. Anche se come titolo
andrebbe bene Siamo solo noi!”.
L’appuntamento allora è per stasera alle nove di sera, in Piazza Niccolò Mauruzi (San Francesco). E portate
gli amici!

Gian Mario Mercorelli
Candidato Presidente Regione Marche – MoVimento 5 Stelle