Piccoli soccorritori crescono…

Tortoreto- Formarsi fin da piccoli é importante perché a volte possono crearsi situazioni che richiedono preparazione e competenza.
Lo sa bene la piccola Giulia di 10 anni, che nei giorni scorsi a Tortoreto,  ha aiutato una sua coetanea a rientrare a riva.
Giulia, infatti, mentre faceva il bagno con una sua amica, ha visto un’ altra bambina in difficoltà. Così non ci ha pensato due volte ad aiutarla a rientrare utilizzando una tecnica di trasporto.
Giulia la scorsa estate aveva frequentato il corso Baby Rescue, promosso dalla Federazione Italiana Salvamento Acquatico e tenuto dal Maestro di salvamento Antonella Talamonti, svoltosi presso lo chalet Riccione Beach di Alba Adriatica.
Il Baby Rescue , é un progetto nazionale che nasce con lo scopo di sensibilizzare i giovani di età compresa tra i 7 e i 16 anni alla salvaguardia della vita umana, insegnando loro le tecniche di salvamento in mare, nozioni di primo soccorso e BLS, voga e nodi marinareschi.
“ L’informazione e la prevenzione – afferma Antonella Talamonti- sono alla base della salvaguardia della vita umana.
I corsi “Baby Rescue” della FISA hanno lo scopo di creare una conoscenza dei pericoli nei più giovani ed introdurli al mondo del salvamento. In questo modo le generazioni future saranno sempre più consapevoli e potranno salvare vite umane facendo a loro volta prevenzione in caso di emergenza, mettendo in pratica le tecniche di salvamento apprese, proprio come ha fatto Giulia, alla quale porgo le mie congratulazioni”.