Nuova edizione di Destinazione Sibillini: sei spettacoli in sei piazze dei Comuni colpiti dai terremoti 2016

Torna Destinazione Sibillini. Dopo il successo dello scorso anno, larassegna ideata da Paolo Notari e realizzata nell’ambito del progetto Marche InVita – lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma – della Regione Marche, in collaborazione con MiBAC (Direzione Generale Spettacolo), Amat e la Fondazione Marche Cultura, riparte per sostenere il rilancio e lo sviluppo delle zone terremotate.

Fortemente voluta dall’assessore regionale alla Cultura, Moreno Pieroni, Destinazione Sibillini animerà sei piazze in sei Comuni delle tre province coinvolte dal sisma (Macerata, Fermo e Ascoli Piceno), con il consueto viaggio tra arte, cultura e tradizioni dei nostri bellissimi monti Azzurri.

Lo straordinario risultato ottenuto nel 2019 e culminato con le diecimila persone al lago di Fiastra hanno convinto Notari, che è anche il conduttore dello spettacolo, a confermare il format relativamente ai videofilmati che, nel corso della serata, raccontano storie, favole, misteri, eccellenze enogastronomiche e artistiche del nostro territorio, pur cambiando completamente il cast artistico che si arricchisce di artisti di primo livello. 

Destinazione Sibillini è il giusto mix tra divulgazione e intrattenimento che tra una canzone e il brano successivo riesce a fare informazione: un po’ Voyager, un po’ Canzonissima. La regia è nuovamente affidata a Sabino Morra, la consulenza scientifica a Giuliana Pascucci; la regia video a Achille Natali. 

Sei spettacoli nei fine settimana di agosto e settembre anche in concomitanza con la presenza, in diretta quotidiana, di Notari su Raiuno per il nuovo programma del daytime “C’è Tempo per…”.

La lunga maratona parte dal maceratese, o meglio da Camerino, purtroppo uno dei Comuni più colpiti dal sisma. Appuntamento il primo agosto, grazie alla volontà della Arcidiocesi del Vescovo Mons. Francesco Massara e all’organizzazione del Comune di Camerino. L’otto agosto Destinazione Sibillini,con la sua grande orchestra e una importante scenografia, si sposta nel prestigioso Teatro Romano di Ascoli Piceno; quindi il 15 agosto a Montalto delle Marche, il 22 agosto a Comunanza, il 29 agosto a Sarnano per chiudere il 5 settembre alla Roccaccia di Montefortino. 

Tra le curiosità artistiche la presenza del Mago Heldin, noto tra l’altro per aver divertito, in Sala Nervi, Papa Francesco, facendo volare avanti a lui un tavolo, esperimento che ripeterà ogni sera davanti ai presenti in piazza. E poi l’uomo fisorchestra Diego Trivellini, la miglior interprete vocale della grande Mina, Susanna Amicucci e l’artista che ha fatto ballare un milione di persone, Deborah Valli.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero.

Dott. Carlo Scheggia