LA PROVINCIA INTERVIENE A SAN GINESIO PER UN MOVIMENTO FRANOSO SULLA STRADA. PROGETTO DA 220 MILA EURO

La Provincia di Macerata ha approvato il progetto esecutivo per il risanamento della frana localizzata nella vicinanza di San Ginesio, sulla provinciale 126, per un importo complessivo di 220 mila euro.

La frana, presente già da alcuni anni e tamponata con interventi di ricarica, ha subito un aggravamento, con il cedimento di una porzione di valle della sede stradale pavimentata e della sovrastruttura e, quindi, è stato necessario restringere la carreggiata per evitare il passaggio degli automezzi a ridosso della stessa.

Il movimento franoso ha un’estensione attuale di 70 metri e ha provocato il taglio e l’abbassamento di una parte della sovrastruttura stradale, con conseguente spostamento a valle di alcuni metri di un pozzetto di raccolta. 

I tecnici della Provincia hanno effettuato diversi sopralluoghi per valutare l’entità del dissesto, la tipologia d’intervento necessaria e per eseguire un rilievo plano-altimetrico, al fine di acquisire i dati fondamentali per una corretta progettazione.

Il progetto prevede principalmente la realizzazione di un’opera di contenimento del corpo stradale, consistente in una paratia composta da circa 90 pali, opportunamente collegati con un cordolo in cemento armato per l’intera lunghezza della frana. L’operazione comprende anche la regimazione delle acque, nonché l’asfaltatura del tratto interessato e la messa in opera di barriere di sicurezza.

“Ripristiniamo le normali condizioni della viabilità – afferma il Presidente Antonio Pettinari – con risorse dell’Ente, previste nel bilancio 2020. Sono già iniziate le procedure di appalto per eseguire quanto prima i lavori. Durante l’intervento sarà garantita la transitabilità dell’arteria, a senso unico alternato”.

Dott. Carlo Scheggia