Bonifico istantaneo: il trasferimento di denaro batte ogni record in un click

Anche il bonifico si adatta ai tempi che corrono. Il sistema cd. istant payments – pagamenti istantanei fino ad un massimo di 15mila euro, tutti i giorni della settimana feriali
e estivi, dal lunedì alla domenica, 24 ore su 24, sono arrivati nel mercato europeo, in Italia e in tutta l’Eurozona, lo scorso 21 novembre. Si avrà dunque la possibilità di
effettuare un bonifico in 10 secondi con accredito immediato per il beneficiario. Comodità e urgenza che però comportano un’aggiunta di spesa di commissione- costi istant.
Un costo che varia da banca a banca, in relazione anche al denaro trasferito. E una volta disposti ed effettuati questi pagamenti elettronici, non si avrà più la possibilità di
revocarli. Ad oggi sono 18 le banche in Europa che in via sperimentale offrono questo servizio e tra loro ci sono quattro banche italiane: Intesa San Paolo, UniCredit, Banca
Sella e Mediolanum. E molte sono quelle che stanno aderendo all’iniziativa. L’ente presieduto dalla Banca Centrale Europea (ERPB) ha definito così l’instant payments:
“soluzioni di pagamento elettronico al dettaglio, disponibili 24/7/365 che consentono un’ immediata o pressoché immediata compensazione interbancaria delle transizioni
e conseguente accredito sul conto del beneficiario (entro pochi secondi dall’avvio), indipendentemente dallo strumento di pagamento sottostante impiegato e dai sistemi di
compensazione e regolamento impiegati. Anche i softwares di banche e poste si sono dovuti attrezzare a questo nuovo servizio.
Paola Pieroni