Verdi: Un albero per ogni cittadino

Un famoso libro di Jean Giono: “l’uomo che piantava gli alberi”, rischia di essere per grandiosità di numero ampiamente
superato, dopo la presentazione della mozione sottoscritta dal Capogruppo dei Verdi Sandro Bisonni. La proposta che sarà
presentata in Consiglio Regionale prevede la piantagione di un milione e mezzo di alberi da effettuare nei prossimi anni nella
regione Marche. In accordo con i Comuni, la regione stabilirà un albero per ogni cittadino per realizzare un bilancio tra
persone e verde regionale, all’insegna della sostenibilità ambientale. La Giunta già lo scorso anno aveva approvato una sua
mozione nella quale si riconosceva lo stato di emergenza climatica del paese e si impegnava ad intraprendere azioni volte al
contenimento di tale emergenza, sia in termini di risparmio energetico che di riforestazione. Il racconto di Jean è invece la
storia di un pastore che, con impegno costante, riesce a riforestare da solo un’arida vallata ai piedi delle Alpi. Questa volta
l’idea è semplice quanto rivoluzionaria, non avviene dall’impegno costante di un singolo attore bensì dalla sinergia tra
Regione e Comuni e si basa su evidenze scientifiche, come l’innalzamento della temperatura del pianeta, conseguenza
dell’effetto serra, prodotta dall’anidride carbonica (CO2) che si accumula nell’atmosfera. “Gli alberi hanno il vantaggio di
catturare anidride carbonica -sottolinea Bisonni- assorbire le polvere sottili e lo smog e migliorare il microclima. E l’impegno
verso questi temi è di natura mondiale”. Un invito dunque del Capogruppo dei Verdi a realizzare un bilancio arboreo
regionale, alimentato da quelli già esistenti degli enti locali per dare un contributo locale al contrasto del riscaldamento
globale. Piantare un albero, non risolve il problema, ci aiuta a prendere tempo, nell’attesa di farci più consapevoli e cambiare
stile di vita, perchè la crisi climatica è sotto gli occhi di tutti.
Paola Pieroni