Battistoni (FI): “Introdurre voucher, a rischio la vendemmia 2020”

Mentre l’agricoltura italiana ha già lasciato marcire nei campi il 35% dei prodotti ortofrutticoli, c’è ancora un Governo sordo alle richieste della categoria per il superamento della crisi da Covid-19.
Mi riferisco all’introduzione dei voucher, per i quali il Governo ha alzato un vero e proprio muro. Senza voucher il rischio è quello che dopo l’ortofrutta tocchi alla vendemmia la paralisi da raccolto. I voucher garantirebbero opportunità di lavoro a giovani studenti, pensionati, cassintegrati e percettori di reddito di cittadinanza ed andrebbero a colmare, almeno parzialmente, quella richiesta che non si esaurirà con la regolarizzazione degli immigrati, iter lungo che non servirà a nulla, o quasi, al comparto agricolo.
Chiediamo al governo un’azione di coraggio perché mentre in Italia siamo di fatto bloccati dai diktat della Cgil, gli altri Paesi europei stanno trovando soluzioni interessanti anche con i Paesi dell’est, per il flusso dei braccianti con iniziative che puntano al superamento della quarantena passiva attualmente a carico delle aziende agricole.

Così in una nota il senatore Francesco Battistoni responsabile Nazionale agricoltura di Forza Italia