POSTE ITALIANE: PRIMA NELLA TOP 100 MONDIALE DEI BRAND ASSICURATIVI

Il Gruppo guidato dall’AD Matteo Del Fante si posiziona in testa nel ranking globale di

Brand Finance che premia la reputazione del marchio.

Roma, 11 maggio 2020 – Poste Italiane conquista il primo posto nella graduatoria
mondiale per reputazione del marchio stilata da Brand Finance per il settore assicurativo.
L’indicatore di forza Brand Strength Index (BSI) – che misura l’efficacia dell’immagine e
della reputazione, analizza la gestione e gli investimenti che influenzano il marchio, la
vicinanza al cliente, la soddisfazione dei dipendenti e il ritorno economico – assegna il
primato globale a Poste Italiane, con un punteggio di 85.5 e un rating corrispondente di
AAA.
Il CEO di Brand Finance, David Haigh, ha dichiarato: “Una combinazione perfetta formata
da onnipresenza, accessibilità, offerta di prodotti di livello internazionale, un’eccellente
reputazione e livello di trasparenza, ha reso il brand assicurativo di Poste Italiane il più
forte del mondo”.
L’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, ha commentato: “Il primato
globale di Poste Italiane conferma la qualità dell’offerta di prodotti e servizi e il prestigio
internazionale raggiunto dall’Azienda, che è stato rafforzato dalla rapidità e dalla flessibilità
con la quale abbiamo garantito la continuità di servizi essenziali al Paese e abbiamo
risposto ai nuovi bisogni legati all’emergenza prodotta dal Covid 19”.
Nella lotta al contrasto della diffusione del contagio da Covid-19, sottolinea l’analisi
contenuta nell’edizione 2020 del Brand Finance Insurance 100, Poste Italiane ha
confermato la sua tradizionale vocazione di vicinanza al territorio adottando una serie di
misure eccezionali, dal pagamento anticipato delle pensioni con turnazioni in ordine
alfabetico con l’obiettivo di evitare affollamenti, alla collaborazione con l’Arma dei
Carabinieri per la consegna a domicilio degli assegni pensionistici agli over 75, fino alla
collaborazione con le Istituzioni nella distribuzione di maschere protettive alla popolazione.
Queste iniziative, sostiene Brand Finance, “rappresentano investimenti che hanno
rafforzato il brand di Poste Italiane, in linea con il business – con l’obiettivo di aumentare la
fiducia e l’affidabilità percepite, che sono ingredienti essenziali nei servizi assicurativi,
bancari e di corriere espresso – ed in linea con la prospettiva di uscire dalla pandemia con
un valore del brand ancora più elevato”. Poste Italiane, conclude Brand Finance, è stata
capace di valorizzare con successo la sua presenza capillare sul territorio, forte di oltre
12.000 Uffici Postali, coniugandola con servizi digitali all’avanguardia per 35 milioni di
clienti, in aree di business che spaziano dalla logistica, ai servizi bancari e finanziari.
Un ulteriore riconoscimento è stato raggiunto nel medesimo periodo attraverso le analisi
sulla reputazione effettuate da Rep Track, azienda di analisi internazionale sui temi della

reputazione, con cui Poste monitora regolarmente il livello di reputazione che gli
stakeholders percepiscono, in funzione dei comportamenti e delle azioni quotidiane.
RepTrack, proprio in questa fase di emergenza da Covid-19, ha riscontrato un ulteriore e
significativo incremento degli indici di valutazione di Poste: i cittadini, le aziende, la
Pubblica Amministrazione, i media che fanno parte del panel degli intervistati, hanno
riconosciuto all’impegno dell’azienda importanti progressi sui temi dell’organizzazione
della attività, sulla tutela e la salvaguardia dei lavoratori, sull’essenzialità del servizio.
“Le attività di vicinanza portate avanti in queste settimane – afferma RepTrack – hanno
lavorato molto sulla percezione di Poste Italiane legata all’ambiente interno e alla propria
organizzazione”, con particolare riferimento all’efficienza finanziaria, la proposta di servizi,
l’eticità e la trasparenza.
Poste Italiane – Media Relations