RACCOMANDAZIONE URGENTE: CORONAVIRUS E ANIMALI DA COMPAGNIA

Roma – Gli esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ed altri concordano sul fatto che cani e gatti non corrano il rischio di ammalarsi di COVID-19, né di trasmettere il virus agli esseri umani. Alla luce di questo, la PETA offre dei consigli sui modi migliori per proteggere gli animali e i loro compagni umani, e per stare in buona salute durante questa epidemia senza precedenti. Vi chiediamo di condividere le seguenti informazioni con il vostro pubblico. Potrebbero salvare delle vite.

  • Non mettere mai le mascherine agli animali, poiché possono causare difficoltà respiratorie.
  • Consenti agli animali di spostarsi normalmente in casa – non metterli in gabbia o cassette.
  • Se una persona malata accarezza un cane e lascia il coronavirus sul pelo dell’animale, non è diverso da come se fosse depositato su una maniglia, un corrimano, un’altra mano umana o qualsiasi altra superficie toccata da una persona infetta. La PETA esorta tutti a proteggere se stessi e i propri animali da compagnia prendendo le precauzioni di base: se non stringi la mano a qualcuno, quella persona non dovrebbe neanche accarezzare il tuo cane o gatto. 
  • Non accumulare inutilmente – in quanto potresti mettere gli altri in difficoltà – ma pianifica in anticipo e assicurati di avere abbastanza cibo e medicine, se necessarie, per i tuoi animali da compagnia (circa per due o tre settimane).
  • Aiuta i vicini di casa che non potrebbero essere in grado di fare acquisti per i loro animali da compagnia e dona delle scatolette alle banche alimentari.

“I nostri cani e gatti si affidano a noi per la loro cura, tutto l’anno, soprattutto durante i periodi di crisi”, afferma la direttrice della PETA Elisa Allen. “La PETA chiede a tutti di assicurarsi che i loro animali continuino a ricevere cibo sano, a fare molto esercizio fisico e ricevere tanto amore”.

La PETA – il cui motto recita, in parte, che “gli animali non sono nostri da abusare in alcun modo” – si oppone allo specismo, che è una visione del mondo umano-suprematista. 

Per ulteriori informazioni, visita PETA.org.uk.