TPL per Montefortino Risposta inaccettabile e grave dell’Amminsitrazione regionale

“L’Amministrazione regionale non sa nemmeno perché un sindaco non accetta la sua proposta. Fatto gravissimo”. La Capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi critica la risposta alla sua interrogazione sull’esclusione di Montefortino dal trasporto pubblico locale extraurbano

Gravissimo, inaccettabile. Oggi in Consiglio regionale, alla mia interrogazione sul perché il comune di Montefortino fosse stato escluso dal trasporto pubblico locale extraurbano, con un opportuno collegamento almeno con la città capoluogo di provincia e con i Comuni limitrofi, l’assessore competente mi ha risposto che il sindaco Ciaffaroni non ha accettato la proposta dell’Amministrazione regionale. Ma a mia precisa domanda sul perché il primo cittadino non avesse accettato la loro proposta, mi è stato risposto che non lo sanno. Ecco, al netto dell’inaccettabile esclusione di Montefortino dalla rete di trasporto pubblico locale, quando invece basterebbe una semplice integrazione di pochi chilometri al trasporto che collega Fermo ad Amandola, la risposta datami è la sintesi di quanto questa Amministrazione regionale, della filiera a targa PD, abbia a cuore il nostro territorio, a partire dall’entroterra, a partire dal Comune della nostra provincia maggiormente colpito dal sisma. Tutti, Regione, Provincia, società di trasporto pubblico guidata da esponenti Pd, hanno taciuto. Ed oggi che la Regione parla, riesce addirittura a peggiorare la situazione evidenziando un totale disinteresse ad approfondire questioni vitali per il nostro territorio e a colmare inaccettabili gap discriminatori.