“Dritto al cuore” inaugura la rassegna “Grand tour cultura” (Domenica 26 gennaio)

Lo spettacolo dal titolo “Dritto al cuore”, dedicato alla questione palestinese, è la proposta dell’Amministrazione comunale per celebrare il “Giorno della memoria”. Il ricordo della shoah diventa l’occasione per riflettere sulla pace e sull’importanza della poesia. L’atto unico di Patrizio Cigliano, finalista nel 2002 all’ottava edizione del Premio Enrico Maria Salerno per la Nuova Drammaturgia europea e vincitore del Premio speciale del Pubblico, vede infatti sul palco due personaggi divisi su tutto: l’appartenenza politica, l’ideologia, gli opposti ruoi che ricoprono, nell’esercizo israeliano l’uno, nell’Olp l’altro. Eppure troveranno la via per superare tutte le barriere. I due attori, Ettore Budano e Fabrizio Ilacqua, in scena per 75 minuti, si cimentano in uno spettacolo potente, dal forte impatto emotivo. Un colonnello dell’esercito israeliano interroga un combattente palestinese catturato durante un rastrellamento. Il dialogo teso, violento, a tratti brutale che intercorre tra i due mette in evidenza i temi dello scontro che da sempre divide violentemente i due popoli. Uno spettacolo ricco di colpi di scena, capace di raggiunge un crescendo dirompente che colpisce, appunto, dritto al cuore tanto il pubblico quanto gli stessi protagonisti, fino all’inaspettato epilogo.

Da sempre nel mondo ci sono tanti focolai di conflitto – osserva il sindaco Tiziano Consoli – che si possono arginare sviluppando una cultura dell’incontro e della pace a diversi livelli. Nello spettacolo ‘Diritto al cuore’ la diversa appartenenza politica e l’ideologia opposta saranno superate da un punto in comune: l’amore per la letteratura e per la poesia”.
Cigliano ha lavorato e studiato, fra gli altri, con Luca Ronconi, Andrea Camilleri, Franco Zeffirelli e Enrico Maria Salerno. La regia è di Giampiero Piantadosi.
Per assistere allo spettacolo si deve acquistare un biglietto del costo di 10 euro (non è necessario prenotare).
La rassegna “Gran tour cultura”, che porta il teatro in biblioteca, proseguirà il 23 febbraio (ore 18) con lo spettacolo “Ceneri alle ceneri” di Harold Pinter e sabato 7 e domenica 8 marzo, con la rappresentazione teatrale itinerante dal titolo “Anime”, della poetessa Alda Merini.