Le nuove frontiere del sesso – sextoys e varianti di genere

Internet ha portato il sesso virtuale a disposizione di tutti, ma non solo quello virtuale, anche quello reale,
dando a tutti la possibilità di acquistare direttamente da casa e ricevere l’oggetto del desiderio in totale
privacy senza doversi recare in qualche sexy shop. Non per niente un sondaggio di MySecretCase rivela che
il 90%, anche se non lo ha acquistato, vorrebbe provare un sex toy. E quindi la tecnologia viene sempre più
in aiuto delle curiose del sesso, la Geeky Sex Toys dopo il successo della sua linea di sex toys dedicata a Star
Wars, ha deciso di battere la strada marveliana con la serie Indulgers: Pleasure War. Se gli Avengers vi
fanno ‘tanto sesso’ come si suol dire, potete sbizzarrirvi con tutta una serie di toys dedicati agli eroi
mascherati, si va dal vibratore Agent Getsmeoff, ai dildos Möan-lnir, Infinity Fist, Incredible Dong o
HawkAss a i plug anali Captain Anal o Arse Reactor, con quest’ultimo pronto a illuminare la notte, giusto
per farsi notare un poco di più. Variante nuovissima è il vibratore a onde soniche, invece delle vibrazioni il
punto G viene investito da onde soniche, nuovo oggetto del desiderio da testare assolutamente.
Per i maschietti la stampa in 3D permette di tenersi in tasca una vagina portatile, la pocket pussy, ora sarà
possibile scoprire vagine tridimensionali nel taschino della giacca maschile al posto del classico fazzoletto.
Ma i giochi migliori sono sempre quelli fatti ‘almeno’ in coppia, da tempo esistono gli slip con vibratore
incorporato e telecomando, oggetto che alla prova si è rivelato piuttosto succulento potendo essere
attivato anche in pubblico, se poi eravate due coppie c’era l’interessante possibilità di scambiarsi i rispettivi
telecomandi. L’ultimo grido dei sextoys iper-tecnologici è il vibratore wi-fi comandabile tramite App; siete
in ufficio e volete dare piacere alla vostra compagna a casa? I giochi sono fatti, anche nulla vieta di prestare
il telecomando al proprio migliore amico o collega e lasciare che giochi lui con la vostra ignara compagna…
E se parliamo di coppie la curiosità sta diventando sempre più conclamata, finalmente non ci si nasconde e
si sono sdoganate trasgressioni che fino a poco tempo fa erano definite perversioni.Sempre più piede sta
prendendo la moda del pegging, lo scambio dei ruoli e non più delle coppie, la compagna indossa un dildo
legato in cintura, uno strap-on come viene chiamato, e penetra analmente il proprio uomo. Non si parla di
omosessualità in quanto la pratica è all’interno di una coppia e comunque chi indossa lo strap-on deve
essere un soggetto femminile, ma la prostata che viene stimolata è una zona altamente sensibile
nell’uomo, il piacere è assicurato. Avvertenze d’uso non usarlo troppo piccolo per evitare che venga
risucchiato con conseguente ricorso, imbarazzante, al pronto soccorso, viceversa è consigliabile non usare
falli in bronzo come nell’antichità per evitare di aprire eccessivamente la porta proibita.
Non solo scambio di ruoli, ma anche esperienze bisex sono un must per gli italiani, stando al famoso sito
Ashley Madison, già nel 2013 erano ben 15.000 i curiosi di sperimentare una esperienza sporadica con un
partner del proprio sesso, ogni 10 esploratori 2 erano donne. Su Craiglist la richiesta di donne da parte di
altre donne è enorme, e si cercano donne femminili, per una esperienza una tantum. Solo il 7% delle
ricercatrici di questo tipo di annunci si dichiara bisex o omosex, resta la curiosità di provare il piacere con
un partner dello stesso sesso, senza per questo orientarsi su di un genere diverso.
MAURIZIO DONINI