Successo di pubblico per l’ottava edizione del Biofestival La stazione del biologico

L’ottava edizione del Biofestival La stazione del biologico che si è svolta a Marina di Altidona dal 23 al
25 agosto, si conferma un successo con un numero di presenze crescente anno dopo anno. Il merito del
successo dell’ottava edizione della manifestazione, va anche alla Pro Loco di Altidona che per il secondo
anno consecutivo ha messo a disposizione il suo team per l’organizzazione logistica dell’evento. Pro Loco
di Altidona e Aiab Marche ringraziano tutti i collaboratori che hanno partecipato al buon esito dell’evento
con laboratori, convegni, corsi e degustazioni. Un ringraziamento va soprattutto al Comune di Altidona
che ha messo a disposizione la location dove si è svolta l’iniziativa. Riconoscenzada parte di Aiab Marche
anche per le aziende che hanno partecipato numerose e rappresentano l’intero paniere di prodotti
alimentari (e non) dell’intera regione. Un ultimo ringraziamento va ai sommelier di Ais Marche, al
presidente Stefano Isidori e alle cantine che hanno partecipato numerose al concorso Bio Wine Marche
2019.
Dopo due giorni di convegni di rilievo come Conoscere Arca e Dal campo alla tavola con relatori
autorevoli nel settore del biologico, la manifestazione ha chiuso in bellezza, con il convegno tematico sul
vino, organizzato dall’Agenzia di Sviluppo Rurale e dalla Copragri, dal titolo «Dalla produzione alla
vendita: le differenti note sensoriali dei vini convenzionali, biologici e biodinamici. Le aspettative del
consumatore» con il tecnologo alimentare Piero Sciamanna e il presidente Ais Marche Stefano Isidori. E’
seguita la premiazione delle etichette aderenti al concorso riservato ai vini biologici Bio Wine Marche
2019 organizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Marche che quest’anno,
riunendosi con ben tre commissioni, ha selezionato circa un’ottantina di etichette provenienti dalle cantine
di tutta la regione e anche da oltre regione (Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Sicilia,
Toscana in una premiazione a parte).
Le prime 5 etichette vincitrici premiati ieri con i titolari delle cantine presenti: per i bianchi Saggiolo
Offida Pecorino docg della cantina Santa Liberata di Giorgio Savini; per il rossi Acquaviva Maancrie
2012 Offida Rosso Docg azienda agricola Bonaventura; per i rosati San Michele a Ripa Rosé 2018; per
gli spumanti Bruscia Conte Giulio 24 M vincitore concorso Bio Wine Nazionale; per i vini da fuori
regione Orcia San Giovese della Val d’Orcia Terre Senesi di Castiglione d’Orcia Ripario. Aiab Marche,
sulla scia del successo del Bio Wine, sta già lavorando per nuove iniziative all’orizzonte, fra le quali c’è il
concorso dedicato all’Olio Extra Vergine di oliva marchigiano a grande richiesta da parte dei produttori
oleari molto presenti sul territorio.

Marina di Altidona, 26 agosto 2019

Ufficio Stampa
Aiab Marche