Le nuove frontiere del sesso – Visita a sorpresa

Vedi una bella donna in lontananza e la desideri. Quando s’avvicina t’accorgi con dispiacere che è
tua moglie.
(Valeriu Butulescu)

L’aforisma richiamato richiama, fortunatamente solo nella parte della sorpresa, uno dei giochi o
fantasie nei sogni delle coppie. Non tutti hanno la fortuna di avere una segretaria personale in
ufficio, nel caso non è detto che sia bellissima, e nell’ipotesi che abbiate una segretaria personale
non è scontato sia pure disponibile. Se in sintesi siete dei pezzi grossi con una segretaria personale
bellissima, dolce e disponibile, appartenete ovviamente ad una élite, ma la massa degli uomini è
più facilmente dotata di una moglie, piuttosto che di una segretaria.
Quando si è sposati da tanti anni ci sono molte idee e suggerimenti per ravvivare il rapporto, a
quanto pare uno dei più gettonati è una improvvisata di vostra moglie vestita in maniera sexy che
vi sorprende sul vostro posto di lavoro. Se per combattere la noia vi siete costruiti una storia
alternativa in ufficio la sorpresa potrebbe essere piuttosto, come dire, ‘imbarazzante’. Ma se siete
dei morigerati Mr. Endicott dediti solo al talamo nuziale e colpiti semplicemente da noia da nozze
d’oro allora il gioco potrebbe risultare molto interessante.
Siete abituati magari a vedere vostra moglie aggirarsi per casa con il pigiamone anti-violenza di
Bugs Bunny, a portarla fuori in modalità suora, viceversa avete la fortuna che si veste con classe e
sexitudine quando uscite, l’oggetto non cambia, la sorpresa rimane. Siete seduti in ufficio e la
vedete arrivare, ondeggiando su due tacchi inusuali, la gonna corta e attillata, la camicetta
maliziosamente aperta, il trucco sbarazzino, chiede di voi, magari vi avvertono che c’è una bella
donna che vuole salire da voi accendendo la vostra curiosità.
Fate anche fatica a riconoscerla sul momento, non ve la aspettate di certo che si presenti in ufficio
da voi inattesa, e invece eccola passare tra le scrivanie dei colleghi attirandone sguardi e
commenti sottovoce. E mentre già gli ormoni iniziano a muoversi come una comunità di formiche
in un forno, vi accorgete che è lei. A questo punto si aprono due possibilità, la prima è che voi non
siate destinatari di un ufficio personale e quindi lei, tubando e facendo le fusa vi inviti fuori a
pranzo; la seconda, sicuramente la migliore, che abbiate la possibilità di chiudere le tendine e fare
l’amore con lei dopo avere buttato per terra tutto quello che avete sulla scrivania. Pare accertato
che questo gioco vada per la maggiore e riscuota ampio successo, nella seconda eventualità vi
troverete un grande caos in ufficio una volta terminato l’amplesso, e qui servirebbe davvero una
segretaria per rassettare, ma questa è un’altra storia.
MAURIZIO DONINI