ISTAT: UECOOP MARCHE, +30% GLI ULTRACENTENARI NELLE MARCHE NEGLI ULTIMI 10 ANNI

Negli ultimi 10 anni gli ultracentenari che vivono nelle Marche sono aumentati di quasi il 30% e a oggi, coloro che hanno compiuto i 100 anni al primo gennaio 2019 sono ben 430, rappresentando il 3% del totale nazionale. E’ quanto emerge dall’analisi di Uecoop Marche, l’Unione europea delle cooperative, su dati Istat 2019 in occasione dell’ultimo rapporto “Centenari d’Italia”. Le donne marchigiane over 100 sono in ben 368 contro 62 uomini. La provincia che conta più centenari è quella di Ancona dove vivono 146 ultracentenari, seguita da Macerata (98), Pesaro Urbino (94), Ascoli (55) e Fermo (37). Ma in generale, oltre ai picchi, è l’aspettativa di vita che vede le Marche – secondo gli ultimi dati Istat – vantare una media di 85,9 anni per le donne e di 81,6 anni per gli uomini. Il che porta le marchigiane a essere seconde in Italia solo dietro la Provincia di Bolzano e gli uomini terzi dietro Trentino e Umbria.

Pane, pasta, frutta, verdura, carne, extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari hanno consentito agli italiani di conquistare il primato europeo di longevità, in coabitazione con la Francia, con oltre 2 milioni di persone residenti al 1 gennaio 2019 con più di 85 anni e 14.456 persone che hanno oltrepassato il secolo di vita (di cui l’84% donne). Se da una parte la maggiore longevità della popolazione è sicuramente una buona notizia – afferma Uecoop Marche – dall’altra impone un continuo miglioramento dei servizi di welfare e di sostegno che vedono già impegnati in prima linea 350mila operatori di cooperative sociali e di assistenza che seguono 7 milioni di famiglie affiancando i servizi pubblici. L’allungamento della vita – evidenzia Uecoop Marche – sta cambiando le metodologie di cura in relazione ai nuovi bisogni della popolazione. Lo scenario – sottolinea Uecoop Marche – è una società dove gli anziani saranno una componente sempre più importante che avrà bisogno di assistenza e servizi sia nelle città che nei piccoli centri urbani a fronte di network familiari con minor capacità di seguire i parenti più avanti negli anni. In base agli ultimi dati disponibili – spiega Uecoop Marche – 1 anziano su 3 ha gravi difficoltà a prepararsi da mangiare, fare la spesa, prendere le medicine, pulire la casa, mentre addirittura più dell’11% ha problemi a prendersi cura di se stesso: dal fare il bagno o la doccia a sdraiarsi o sedersi sul letto fino a indossare abiti o svestirsi. Una situazione – afferma Uecoop Marche – che impone di organizzare un sistema di welfare in grado di soddisfare la domanda di assistenza e servizi delle famiglie italiane potenziando la collaborazione fra il settore pubblico e quello privato.

cid:image001.jpg@01D5096C.FCEA9E50

MARCHE