Monte Urano si prepara a una settimana da brividi

È tutto pronto per una settimana “da brividi” nel centro storico di Monte Urano: parte infatti domani
la seconda edizione dell’Horror Festival, rassegna ideata e organizzata dalla Pro Loco che, dopo il
successo dello scorso anno, ha deciso di riproporla in forma ampliata spalmandola su sei giorni
anziché su tre.
Ricchissimo il programma che prevede una lunga serie di spettacoli, percorsi tematici, allestimenti,
oltre a musica, cinema e convegni. I primi tre giorni, fino a mercoledì 24, saranno interamente
dedicati alla rassegna cinematografica “I dimenticati – Horror perduti nella memoria”: il via domani
con “Ho camminato con uno zombie” di Jacques Tourner (1943), si prosegue martedì con “Il mulino
delle donne di pietra” di Giorgio Ferroni (1960), mentre mercoledì sarà la volta di “Occhi senza
volto” di Georges Franjou (1960). Tutte le proiezioni cominceranno alle 21:30.
Giovedì sera, sempre a partire dalle 21:30, il cinema horror sarà invece al centro di un convegno dal
titolo “Dagli albori di un nuovo genere ai giorni nostri”, con gli interventi dei relatori Ivan Italiani e
Marcella Leonardi.
Il programma entrerà poi nel vivo nel fine settimana: sia venerdì che sabato, a partire dalle 19, sarà
possibile cenare con le specialità preparate dai truck food che si sistemeranno ai giardini pubblici,
dove alle 20 prenderanno il via anche i music movies. Dalle 21 spazio all’intrattenimento per adulti
e bambini: questi ultimi avranno a disposizione un’area a ingresso libero denominata “piccoli
brividi” con laboratori, animazione e spettacoli, mentre i più grandi potranno sperimentare una serie
di percorsi e attrazioni, tra cui spicca senza dubbio l’escape room (per prenotazioni contattare il
3382221291). Sabato sera, poi, grande attesa per il concerto degli Still Alive, cover band romagnola
dei Kiss, da più parti considerata il miglior tributo italiano allo storico gruppo rock americano. Nei
giorni del festival, inoltre, i turisti potranno anche usufruire di un’area camper gratuita con carico e
scarico in via Urbino.
Dopo l’annullamento del Monte Urano Summer Music per la tragedia della settimana scorsa,
comincia a tutti gli effetti con questo evento il nuovo format ideato da Comune e Pro Loco per
l’estate 2019, basato sulla separazione tra le serate dedicate al Mercatino della Calzatura, rimasto
come da tradizione l’appuntamento del venerdì, e quelle organizzate dall’associazione cittadina,
decisa a collocare i propri eventi di punta in altre date, scommettendo in particolar modo sul sabato.
Una separazione pensata per spalmare su più giorni il meglio dell’offerta legata all’intrattenimento
estivo, ferma restando la forte collaborazione tra i due enti, che lavorano a braccetto per offrire ai
cittadini un calendario più attrattivo possibile. Anche per l’evento in questione non è mancato il
contributo del Comune a sostegno degli organizzatori della Pro Loco: “Siamo come d’abitudine
molto collaborativi nelle attività volte alla promozione del nostro paese – conferma a questo
proposito il sindaco Moira Canigola -. E’ apprezzabile che associazioni come la Pro Loco abbiano
sempre molte idee e che siano anche disposte a rischiare: la scommessa legata al sabato, giorno
prefestivo, è stata ad esempio pensata per avere più ore a disposizione per la festa e la volontà è
quella di attirare pubblico non solo da Monte Urano ma da tutte le zone limitrofe, contando anche
sull’afflusso di turisti che in questo periodo comincia ad essere consistente in tutto il Fermano”.