UBI Banca completa il piano di emissione di Tier 2

Milano, 4 luglio 2019 – In data odierna UBI Banca ha effettuato un’emissione obbligazionaria subordinata “Tier 2”, scadenza a 10 anni con opzione di rimborso a 5 anni, per un ammontare di 300 milioni di euro, a completamento del piano di emissione per questo tipo di strumento a tutto il 2020, come previsto dall’attuale piano di funding.

A conferma della positiva percezione della qualità del credito UBI Banca da parte del mercato, l’operazione ha visto una solida domanda che ha raggiunto oltre 4 volte l’ammontare dell’emissione, permettendo di ridurre lo spread dall’iniziale livello di 510bps a quello finale di 475bps sopra il mid-swap a 5 anni.

L’emissione è stata allocata  a oltre 150 investitori, con la seguente ripartizione geografica: Italia (34%), Regno Unito (23%), Francia (15%), Germania & Austria (8%), Svizzera (7%) e altri.

Per tipo di investitore è stata prevalente la sottoscrizione da parte di fondi d’investimento (65%), banche e banche private (24%), assicurazioni e fondi pensione (6%), Istituzioni Ufficiali (4%) e altri.

La data di regolamento della transazione sarà il 12 luglio 2019.

Il prezzo di emissione dell’obbligazione è pari al 99,613% e la cedola fissa è del 4.375%, equivalente a uno spread di 475 punti base sopra il tasso mid-swap a 5 anni. La cedola sarà riconosciuta in via posticipata il 12 luglio di ogni anno a partire dal 12 luglio 2020.

L’obbligazione, riservata agli investitori istituzionali, fa parte del Programma EMTN di UBI Banca e sarà quotata alla Borsa irlandese.

In ragione dello status subordinato, i rating attesi dell’obbligazione sono i seguenti: Ba3 (Moody’s), BB (S&P), BB+ (Fitch), BBH (DBRS).

Banca IMI, Goldman Sachs International, Societe Generale e UBI Banca hanno agito in qualità di joint bookrunner.