BIG ORCHESTRA – Wko, Sagra Malatestiana, Cemi e Paolo Marzocchi

Un organico immenso, 350 elementi  tra coro e orchestra composti da bambini dai 6 ai 18 anni delle scuole di musica di Pesaro (coro di voci bianche del Conservatorio Rossini diretto da Paola Urbinati e coro, percussioni, sassofoni e trombe del Liceo Musicale Marconi), Bologna, Forlì, Cesena e Rimini, a cui si aggiungono professionisti della Wunderkammer Orchestra, tutti diretti da Paolo Marzocchi, direttore artistico WKO.

In occasione della sua 70esima edizione, la Sagra Musicale Malatestiana, sempre attenta e aperta ai progetti verso i giovani, ospita nella sezione Progetti collaterali la BigOrchestra, che si esibirà a Rimini in piazza Malatesta, alle 18 di venerdì 28 giugno (ingresso gratuito) in un concerto con musiche di Bach, Mozart, Vivaldi, Bizet, Offenbach, Morricone, Simon, Garfunkel, Marzocchi.

Uno spettacolare happening nel cuore della città che si realizza grazie al C.E.M.I.  di Rimini che ha vinto un bando della Regione Emilia Romagna:  “il progetto – spiega Marta Quarantini, coordinatrice e referente insieme a Elisa Sambi – nasce per diffondere la cultura musicale e l’educazione all’ascolto che inizia nella BigOrchestra attraverso il dialogo e il confronto fra scuole ed insegnanti per dar modo ai giovani musicisti di esibirsi in tre grandi eventi che si terranno nelle città di Rimini (2019), Cesena (2020) e Bologna (2021). Il debutto del 28 giugno potrà contare sulla preziosa collaborazione del M° Paolo Marzocchi».

Di Marzocchi sono senz’altro noti i progetti sperimentali legati all’istruzione musicale e alla sensibilizzazione sociale, nonché alla creazione di orchestre e cori giovanili. Negli ultimi anni ha scritto composizioni che coinvolgessero i ragazzi delle scuole medie a indirizzo musicale insieme a musicisti professionisti, composizioni sinfoniche a tutti gli effetti che impegnassero gli esecutori con problematiche tecniche e interpretative affini a quelle che si possono incontrare nel repertorio contemporaneo per professionisti.  “L’idea – racconta il compositore pesarese – è provare ad usare i limiti dell’orchestra di scuola media come punto di forza: non un’orchestra vera e propria ma un complesso ‘strumento collettivo’ da mettere in relazione con un ensemble di professionisti incaricato di produrre suoni più complessi e parti virtuosistiche. Non musica ‘per bambini’ o ‘per ragazzi’ ma musica ‘con bambini’ e ‘con ragazzi’, che abbia la dignità di essere eseguita in una stagione.”

Ai bambini si aggiungono i professionisti della WunderKammer Orchestra, provenienti da tutto il territorio nazionale, e che questa volta alterna musicisti giovanissimi (poco più che ventenni) insieme ad altri più noti, come Danusha Waskiewicz, già membro della Filarmonica di Berlino,  oggi nell`Orchestra Luzern Festival e prima viola dell´Orchestra Mozart.

A Rimini verranno eseguite nella prima parte composizioni brevi di autori vari del repertorio per orchestre giovanili e infantili. Nella seconda parte quattro composizioni di Marzocchi: due brani – “Luna lunedda” e “I pianeti” – composti a Lampedusa durante i progetti realizzati sull’isola insieme a Guido Barbieri che sarà presente per portare la sua testimonianza, un brano di Béla Bartók, una antica canzone ungherese per bambini intitolata “Il matrimonio del grillo”, elaborata e orchestrata da Marzocchi e infine un pezzo commissionato dal Lucerne Festival qualche anno fa e intitolato “Hózhó”.

________________________________________

WunderKammer Orchestra

Ufficio Stampa Andreina Bruno