SCIOPERO PORTI: DOMANI, 23 MAGGIO, SIT-IN DAVANTI SEDE AUTORITA’ PORTUALE

Genova, una veduta del porto dalla Lanterna. visibile l’area del Terminal Traghetti e i container del Terminal Sech.

Domani, 23 maggio, sciopero di 24 ore dei lavoratori dei porti:
nelle Marche, sono interessati circa 8000.
Lo sciopero è stato proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl e Uil
Trasporti per il mancato rinnovo del contratto di lavoro, per la
mancanza di strategie nei confronti di un settore che sta
subendo una destrutturazione dell’attuale sistema e per la
totale assenza di una regia da parte del Ministero dei
Trasporti. Tutto ciò genera una divisione all’interno dei porti
che finiscono per essere alla mercé delle compagnie armatoriali
che hanno acquistato gran parte dei terminal italiani.
In occasione dello sciopero, domani, dalle 9 alle 11, i
lavoratori dei porti marchigiani effettueranno un sit-in ad
Ancona, davanti alla sede dell’Autorità portuale (presso il Molo
da Chio).