I 4 Cavalieri dell’Apocalisse nelle relazioni

Il Dottor John Gottman dell’Università di Washington e fondatore di Love Lab, ha messo insieme una ricerca sullo sviluppo relazionale, valida sia nell’ambito della coppia che in ambiente di lavoro. Ne risultano quattro indicatori del fallimento di una relazione, denominati “I quattro Cavalieri dell’Apocalisse”. La loro incidenza è così forte che in presenza di questi dati caratteriali la relazione termina nel 93% dei casi.
La prima criticità è, scusate il gioco di parole, proprio la critica, non quella costruttiva che tende a migliorare una situazione, ma quella fine a sé stessa. Se dovete dare un giudizio non richiesto che va solo a ferire l’altro, siamo di fronte uno di quei casi in cui il silenzio è d’oro.
Il secondo aspetto che porta alla fine di una relazione è forse uno dei peggiori, il disprezzo. Una persona in
cui credevate vi delude, almeno dal vostro punto di vista, perde ogni autorevolezza e valore ai vostri occhi e
non perdete occasione per attaccarlo e deriderlo in ogni maniera.
Ancora un problema è la negatività, mettersi in difesa, replicare ad una critica con un’altra critica, innescare conflitti invece di stemperare, tutto questo porta alla radicalizzazione del conflitto. Empatia e
comprensione dovrebbero essere l a risposta per arrivare assieme a risolvere i problemi.
Ultimo atto è l’ostruzionismo, non considerare l’altro, rispondere ad una richiesta con il silenzio, se non si
può o non si vuole affrontare il problema nell’immediato, meglio prendersi una pausa e chiedere di
riparlarne in un secondo momento, dopo averci ragionato sopra con calma.
MAURIZIO DONINI