“Licio” lascia!

Giorno dopo giorno si allunga la lista di quanti vogliono vederci chiaro nella gestione della sanità fermana. Non è ancora tempo di parlare di eclatanti risvolti in capo alla gestione dell’Area Vasta, ma non sono poche le linee d’ombra, le incompatibilità vere o presunte,  i conflitti di interesse, le operazioni eterodirette. Forse quest’ultimo capitolo è il più interessante ed aiuta meglio a capire come un medico di base, non un manager, sia arrivato e poi rimasto a lungo alla guida dell’Area Vasta in nome e per conto dei democratici di sinistra. Chi decide le scelte politiche in materia di sanità? E’ possibile mettere la mano sul fuoco dell’autonomia del direttore dell’area Vasta? Ovvero una “manina” da dietro le quinte presiede a organigrammi e scelte che sovrintendono alla salute dei cittadini, tutti, di destra e di sinistra.  Perché mai non vengono utilizzati criteri omogenei per valutare la capacità e la professionalità dei sanitari incaricati di un servizio delicatissimo a favore dell’intera comunità? Perché deve valere più un “colloquio orale”, rispetto a titoli, prestazioni effettuate, risultati ottenuti nel proprio ciclo di lavoro, tasso di risoluzione delle problematiche e delle patologie? Perché dopo la sequela di scandali, Basilicata, Puglia, Umbria, per citare solo i più noti alle cronache, visti i risultati assai insoddisfacenti, se non catastrofici una certa politica, “una certa politica”, non fa un passo indietro e fa premio alle capacità, alle conoscenze, alla trasparenza, rispetto all’opacità delle procedure, ai proclami sulla stampa, “del tutto va bene”, anzi stiamo migliorando i servizi, con le nuove tecnologie, Facebook, whats app,  etc, ma “Licio” si è mai reso conto che utenti della sanità sono soprattutto anziani, forse poco connessi? Ora, sull’ultima querelle, quella del concorso pe run posto di chirurgo al “Murri” il Codacons, giustamente e correttamente ha richiesto un accesso agli atti. Forse come diceva il divo Giulio “a pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca”, vedrete che sarà arduo, difficile, avere gli atti, saremo felici ad essere smentiti. Alla prossima puntata…..

Ares