LA DOMENICA DI TIPICITÀ!

Al Fermo Forum è la giornata della lectio magistralis di Claudio Sadler! Domani 10 marzo
alle 16:00, a Tipicità, appuntamento con un raffinato interprete di quel gusto dell’accoglienza tutto
italiano, ammirato dal mondo intero. Intervistato da Alberto Lupini, direttore di “Italia a Tavola”, lo
chef parla di decenni di sperimentazione, creatività, confronti ed innovative performance che hanno
fatto scuola nel mondo.
Nell’Accademia di Tipicità, altri 5 gli incontri da non perdere, che passano dal local al
glocal. Si parte alle 10:00 con il brodetto di Porto Recanati, per passare poi allo stile fusion di uno
dei più bravi chef dell’Albania, Altin Prenga (ore 11:30). Massimiliano Mandozzi ed Elnava De
Rosa esplorano l’arte dell’alta cucina, tra pesci dell’Adriatico, prodotti dell’orto e anche il dolce.
Segue un cooking talk-show che traccia la forza dell’italianità nel mondo, con lo chef Andrea
Angeletti da Londra e la conduzione di Tinto; è quindi la volta dello stellato Paolo Gramaglia che
sonderà i confini della carne nobile per antonomasia, quella del maiale (programma completo e
prenotazioni su www.tipicitaexperience.it ).
Prestigiosi gli ospiti di Grembo, il nuovo format diretto dalla “voce” di Caterpillar AM,
Marco Ardemagni, che intervista il professore di economia Fausto Panunzi (ore 11:00), la
giornalista e corrispondente per Al Jazeera da Londra, Barbara Serra, e lo scienziato Eugenio
Coccia, Rettore del Gran Sasso Science Institute GSSI. Con loro si volgerà lo sguardo al futuro.
Chi vuol dare un’occhiata nel “mercatino di Tipicità”, nel padiglione da 13mila mq del
Fermo Forum potrà scoprire, tra le oltre 210 realtà presenti, prelibatezze introvabili nei consueti
canali distributivi.
Degustazioni di ogni tipo anche al Teatro dei Sapori: alle 10:30 “Liberi di gustare gluten
free”, con lo chef Fabio Iobbi; alle 13:30 “Creta, il viaggio che risveglia i sensi”; alle 14:00 si parla
dell’importanza della dieta mediterranea; alle 15:00 “La qualità del formaggio e i caseifici agricoli”;
alle 16:30 “Porto Recanati, il salotto sul mare”; alle 18:00 “Il tartufo dei monti Sibillini” e alle
19:30 “Il Bacalà alla vicentina e la Via Querinissima: storia, sapori e curiosità”. Per gli amanti dello
stoccafisso, appuntamento anche allo stand del Comune di Fermo, dalle 17:00, con degustazioni
curate dall’Accademia fermana dello stoccafisso, mentre in biosala, dove si alternano jam session a
tu per tu con “Le persone del bio, i prodotti, la terra”, c’è anche lo show cooking “Le Marche con
gusto. A tavola con CNA” (ore 13:00).
Bollicine e vini fermi da assaggiare al Teatro dei Sapori per una esaltazione del territorio,
riscoprendo anche antiche vinificazioni. Per wine lovers.
Tra i 50 eventi della domenica c’è una proposta dedicata ai bambini tra laboratori, attività,
giochi, letture animate e robotica, realizzati con la collaborazione di UNIMC e Marche Book Style,
oltre a spettacoli di illusionismo.
Di sicuro interesse: il workshop UNIMC sul marketing territoriale; il convegno per
giornalisti con riconoscimento di crediti (tra i relatori Tinto, Alberto Lupini, il presidente Euro
Toques Enrico Derflingher e lo chef Michele Casadei Massari in collegamento da New York);
l’incontro promosso dal Rotary Distretto 2090 sul caso della Rotta dei Fenici; il talk “Acqua
potabile e servizi idrici”, con il giornalista RAI Duilio Giammaria, conduttore del programma
“Petrolio”.
Tipicità è frutto del lavoro di squadra di una compagine pubblico-privata guidata dal
Comune di Fermo in collaborazione con la Regione Marche, insieme ad una nutrita squadra di enti
locali rappresentativa di tutto il territorio regionale, le Università di Ancona, Camerino, Macerata in
qualità di partners scientifici ed UBI Banca nel ruolo di project partner. Il biglietto d’ingresso costa 8 euro. Apertura dalle 9.30 alle 21. E la sera, tutti nel centro storico di Fermo per “Tipicità in the
City”!
Info: 0734/277893, segreteria@tipicita.it , www.tipicita.it .