“Conquista il tuo quartiere e conquisterai il mondo”, presentazione del nuovo libro di Luca Mascini allo Spazio Betti

Venerdì 15 febbraio, alle ore 21:30 si apre la nuova stagione con gli appuntamenti culturali allo SpazioBetti
con “Conquista il tuo quartiere e conquisterai il mondo”, titolo del nuovo libro (il terzo dopo Storie di assalti frontali e Soli contro tutto) di Luca Mascini, cioè Militant A, voce degli Assalti Frontali, gruppo hip-hop romano attivo sin dal 1991. Il libro è pubblicato dalla casa editrice Goodfellas, specializzata in pubblicazioni di argomento musicale.
Il pioniere dell’hip hop racconta le sue ultime vicende legate all’arrivo di un disturbo dell’udito “incubo dei
musicisti”: l’acufene. Impara a conviverci e si butta a capofitto in un nuovo progetto: il laboratorio rap. La
sfida è quella di creare un gruppo, gestire l’energia collettiva e tirare fuori da ciascuno la poesia che non ti
aspetti: nelle scuole e nei quartieri di Roma e d’Italia, in Libano al confine con la Siria, nei campeggi di
vacanza in riva al mare, nel lago della Snia ribattezzato “il Lago che combatte”, in un piccolo paese
diventato grande per la sua lotta all’amianto, Casale Monferrato: «Abbiamo acceso la musica in spiaggia, a
scuola, tra edifici crivellati di proiettili e sono caduti i confini, le paure, ho visto che la musica può tutto, non è retorica, è realtà, è un messaggio di libertà che mi dà la carica». Se il rap e la trap che i giovani oggi
ascoltano esaltano soldi, lusso, droga, sesso, Militant A cerca di mostrare un utilizzo diverso di un mezzo
così potente: «La musica ha un grande potere emulativo. Ma io posso arrivare a loro. La forma è la stessa, il
contenuto è diverso. Questo li intriga».
Un libro rivolto non solo ai fan che continuano a seguire gli Assalti Frontali dunque, ma anche alle nuove
generazioni o ai docenti impegnati nell’insegnamento delle tecniche poetiche e musicali agli studenti delle
scuole elementari, medie e nei licei. «I pionieri dicevano: “Conquista il tuo quartiere e conquisterai il
mondo” – conclude Militant A –. Per me è ancora così, il rap è stare vicino alla comunità, è creare una
comunità aperta attraverso l’arte, non è un atteggiamento, è la strada che porta alla felicità».
L’intrattenimento musicale fuso con le sfide educative contemporanee.
Dopo la presentazione del libro, alle ore 23:00, Militant A farà uno Showcase all’interno del Soul Kitchen.