Edilizia, al via sondaggio sulle prestazioni energetiche degli edifici

(Teleborsa) – Indagare sull’utilizzo del Building Information Modelling (BIM) tra gli operatori del settore edile, al fine di aiutarli migliorare la performance energetica degli edifici e comprendere le potenzialità del modello, che serve a calcolare le caratteristiche fisiche e funzionali di un edificio durante il suo intero ciclo di vita, riducendo così i costi e l’impatto ambientale.

È questo l’obiettivo del sondaggio, che si inserisce nell’ambito del progetto Net-UBIEP, finanziato dal programma UE Horizon 2020 e coordinato dall’ENEA, insieme ad altri 13 partner europei di 7 diverse nazionalità.

Utile al dialogo e alla condivisione tra tecnici e professionisti, l’utilizzo del BIM punta a razionalizzare tutti i processi della filiera edile. Quattro i target del sondaggio: dalle pubbliche amministrazioni agli ingegneri e progettisti, passando per i tecnici ed i proprietari degli immobili. Gli interessati, avranno modo di rispondere ad una serie di questionari specifici grazie ai quali potranno prendere parte a dei corsi pilota.