Non è reato! Ma è inappropriato

Sempre più spesso il Ministro dell’interno appare bardato con una divisa delle forse dell’ordine, polizia, carabinieri, a volte vigili de fuoco. Non è reato, tali accessori, giacche, magliette, sono prive delle stellette o dei gradi, ed hanno solo lo scudetto o i simboli del corpo a cui appartengono. Ciò nonostante tale abbigliamento è inappropriato! Un Ministro dell’Interno, un uomo delle Istituzioni non ha necessità di identificarsi con le forze sulle quali emana il suo potere, né ha necessità di evidenziare una sua particolare vicinanza a questo o quel corpo. E’ solo il fascino della divisa o anche la naturale pulsione a diffondere spot? Infatti il leghista è passato in breve tempo dalle felpe personalizzate con le località nelle quali era in visita all’abbigliamento dei corpi dello Stato e in qualche caso il Ministro ha violato l’art. 497 ter avendo indossato, forse a sua insaputa una maglia della Marina Militare con ancora attaccate le stellette. Una maggiore sobrietà e un abbigliamento adeguato al ruolo non guasterebbe, ma siamo quasi certi che il Ministro ignorerà tale suggerimento, tale e tanta è la voglia di Ordine…….., se si guarda alle recenti nomine all’Agenzia delle Entrate, negli Enti parco e in altri Enti Pubblici il governo gialloverde ha fatto una infornata di generali, per lo più provenienti dall’Arma dei carabinieri, se non è preoccupante questo atteggiamento allora davvero abbiamo perso del tutto la voglia di normalità ed equilibrio.

ARES