Piero Massimo Macchini con “GestiColors”

L’attesa è finita: da domani, 27 dicembre, a domenica 6 gennaio, 10 repliche, la domenica
doppio spettacolo. Il regalo di Natale di Piero Massimo Macchini è “GestiColors”: dopo anni
di ricerca Macchini si presenta al pubblico con un progetto che desiderava da tempo portare
in scena.
Lagrù Produzioni e Marche Tube presentano “GestiColors”, spettacolo di Macchini, Domenico
Lannutti e Matteo Berdini, per il coordinamento e la supervisione di Priscilla Alessandrini e le
scenografie di Lagrù Scenografie.
Ad ospitare la maratona natalizia dell’attore fermano sarà l’Auditorium “Giusti” di
Sant’Elpidio a Mare, dove Macchini sarà in scena dal 27 al 31 dicembre 2018 e dal 3 al 6
gennaio 2019 alle 21.15, con la doppia replica domenicale (ore 17.00 e ore 21.15).
“GestiColors” riassume i suoi talenti: comicità verbale e non verbale intrecciata
magistralmente alla comicità slapstick, per un cocktail inebriante e una miscela esplosiva, in
cui la battuta verbale si confonde con la gag mimica, il sonoro comico si mischia con il gesto
tecnico.
“Dopo l’anteprima di Castelfidardo – dice Piero Massimo Macchini – sono soddisfatto, lo
spettacolo è molto divertente, soprattutto la parte in cui faccio dei riferimenti storici: c’è da
fidarsi, li ho letti su un libro pop up, che mi ha reso tutto più chiaro! Gesticolors è un teatro
tecnico, gestuale, in cui la pantomima è molto presente. Ancora una volta ho avuto a fianco
Domenico Lannutti e Matteo Berdini, un team che lavora sullo spettacolo dal punto di vista
autoriale”.
“Dopo aver portato sul palco gioie e dolori della mia vita, ma sempre ridendoci su, perché solo
l’umorismo può salvarti la vita – prosegue Macchini – e aver affrontato il mondo con gli occhi di
chi nasce e cresce nella piccola grande provincia marchigiana, ho voluto esplorare la mia
essenza di italiano partendo da un interrogativo più che legittimo: perché il mondo è convinto
che gli italiani gesticolino così tanto e in modo così inconsueto? Da dove nasce questo nostro
modo di muoverci e di farci notare? Sono partito da questo per sviluppare un lavoro che fonde il
mimo, la narrazione, la comicità”.
Con “GestiColors” Macchini va oltre il monologo: c’è chi definisce lo spettacolo uno schizzo di
colori di un quadro di Pollock o un arcobaleno di immagini visive supportate da un suono
raffinato, o ancora un momento di teatro danza surreale.
L’unica certezza? Il finale liberatorio: un’immagine in bianco e nero di Piero Massimo accanto
al padre che guarda in tv Marcel Marceau, arrivando così nel personale, un momento
indelebile che lo ha portato a scrivere il suo Zero Comico Assoluto, vale a dire “Francè il Mimo
Parlante”.
Macchini, oltre ad essere protagonista sul palco, cura anche i costumi, mentre si è affidato ad
Andrea Mennozzi per il perfezionamento mimico, Irene Miconi per la consulenza storica e
all’occhio esterno di Paolo Figri, Gianluca Marinangeli, Sub-Limen, Giorgio Felicetti, Giacomo
Pompei, Cristiano Virgili, Samantha Vellini.
BIGLIETTO € 13
LIVETICKET.IT € 15
INFO E PRENOTAZIONI: tel. 3287756579
PREVENDITE DISPONIBILI IN AUDITORIUM: 27-28-29 dicembre e 3-4-5 gennaio dalle
17 alle 21; 30 dicembre e 6 gennaio dalle 16 alle 21.