TERREMOTO, CANGINI (FI): NON C’E’ NULLA PER I TERREMOTATI

“Speravo che dopo il passaggio, e la riscrittura, della manovra economica a Bruxelles, il governo avrebbe avuto la decenza di stanziare le risorse necessarie per dare finalmente finalmente sollievo alle popolazioni colpite dal terremoto di ormai due anni e mezzo fa. Mi sono illuso. Poco e niente c’era, poco e niente è rimasto. Tra l’altro, avevano promesso di ridurre del 40% le tasse ai terremotati del Centro Italia così come il governo Berlusconi fece con quelli de L’Aquila. Ennesima promessa non mantenuta”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia Andrea Cangini, eletto nelle Marche.