Movimento 5 Stelle no al voto per la Provincia

Se gli articoli apparsi sulla stampa avevano già dato tutto per scontato la realtà è di gran lunga più complessa e, almeno per il Movimento 5 Stelle, è sempre il frutto di confronto e dialettica.
Solo ieri sera e con l’unanimità di tutti i partecipati si è preso atto di quella che è oggi la realtà politica della nostra Provincia. Poche idee e confuse!
Soprattutto decine di telefonate da parte dei candidati. Tutti pronti a parlar male degli altri, anche dei loro stessi colleghi di lista.
Il prossimo Consiglio sarà ancora espressione di una classe politica già vista e vecchia, per facce ed abitudini elettorali. Soprattutto gli schieramenti di oggi cambieranno in corso d’opera con le solite logiche di convenienza.
Noi staremo fuori da queste logiche e non andremo al voto. Decideranno loro e soprattutto decideranno per loro continuando a governare su Ato, Scuole e Appalti. Non lo faranno per i cittadini.
Ai cittadini non è permesso di votare e soprattutto non è neanche concesso di sapere quali saranno i programmi delle liste in campo, quale sarà ad esempio la posizione dell’una e dell’altra parte perlomeno in materia di rifiuti.
il Movimento resta in attesa dell’unica cosa sensata: il superamento della riforma Delrio!

Movimento 5 Stelle del Fermano
Mochi Marco consigliere Fermo
Temperini Mirko consigliere Fermo
Vallati Moira consigliere Porto Sant’Elpidio
Quinzi Alessandro consigliere Monte Urano
Santini Danilo consigliere Monte Urano
Sabbatini Roberto consigliere Sant’Elpidio a Mare
Montalto Barbara consigliere Montegranaro
Vecchi Simone consigliere Montegiorgio