LPN-Maltempo, Fiori (FI): Serve programma messa in sicurezza dell`Italia

Roma, 30 ott. (LaPresse) – “Due anni dal terremoto del centro Italia. Il crollo del ponte a Genova. I morti per le alluvioni e le frane. 16 anni fa il crollo della scuola a San Giuliano di Puglia (CB). Siamo un Paese straordinario che in occasione delle emergenze è in grado di mobilitare le sue risorse migliori di competenza e solidarietà. E a tutto il sistema di protezione civile (impegnato anche in queste ore) va il nostro più sincero ringraziamento”. Lo dice in una nota Marcello Fiori, responsabile Enti locali di Forza Italia.

“Ma – continua – non abbiamo ancora compreso fino in fondo che la fragilità del nostro Paese deve essere curata costantemente e dobbiamo investire risorse importanti sulla prevenzione e sulla manutenzione: 10 miliardi l’anno per almeno dieci anni, interventi di adeguamento del patrimonio edilizio alle norme antisismiche; mitigazione del dissesto idrogeologico (frane, alluvioni, valanghe); manutenzione di strade e infrastrutture legate alla viabilità; adeguamento e messa in sicurezza degli edifici scolastici”.
“La realizzazione di questo Piano (l’ItaliaSIcura) consentirebbe di rimettere in moto settori importanti della nostra economia (altro che Reddito di cittadinanza!): imprese dell’edilizia, dell’innovazione tecnologica, della green economy e dei servizi. Inoltre mobiliterebbe lavoro per migliaia di professionisti come ingegneri, architetti, geologi e geometri ed essendo gli interventi anche di piccola entità ma molto diffusi sul territorio, consentirebbe di impiegare anche imprese e tecnici locali. Di questa fondamentale opera di cura e manutenzione dell’Italia protagonisti dovrebbero essere i Sindaci, dotati degli strumenti normativi e amministrativi per operare efficacemente”, conclude Fiori.