“SWITCH” NELL’ ATTACCO DELLA CIVITANOVESE: ARRIVA ASIER E CIRELLI SALUTA

L’esperienza rossoblù di Alberto Cirelli è durata poco più di un mese. L’attaccante ufficializzato il 30 luglio scorso ha già fatto le valigie e si è accasato nel girone A dell’Eccellenza Campana, più precisamente nelle fila del Barano Calcio. L’abbondanza di pedine nel reparto avanzato ha messo mister Davide De Filippis e la dirigenza davanti a delle scelte, difficili da prendere ma doverose. Comunque sia al centravanti classe 1997 vanno i più sinceri ringraziamenti per l’attaccamento alla maglia e per la dedizione dimostrata negli allenamenti e nelle prime uscite stagionali. A lui la Civitanovese augura un futuro pieno di gioie, calcistiche ed extra campo.

Per un attaccante che parte uno ne arriva. Era già stato protagonista nel secondo tempo dell’amichevole di Porto Sant’Elpidio e si era fatto valere anche nel triangolare di Porto Potenza, ma fino ad oggi Asier Alonso Rotaeche era in prova. Esame superato a pieni voti, perché da questa sera l’attaccante spagnolo classe 1989 è ufficialmente un giocatore della Civitanovese Calcio. In poche settimane è riuscito a convincere il tecnico rossoblù e la dirigenza tanto da conquistarsi una slot nel reparto offensivo, che già vanta i nomi di Martin Matìas Miramontes, Antonio Compierchio, Jorge Garcia, Jorzolino Falkenstein, Mattia Ribichini, Patricio Jorge e Matteo Salvati.

Nato in Spagna, più precisamente a Miranda de Ebro, un comune spagnolo di 38.417 abitanti situato nella comunità autonoma di Castiglia e León, nella provincia di Burgos, Rotaeche è una punta di movimento proveniente dall’Atletico Ibanes, squadra iberica di Tercera Division (il corrispondente della Serie D italiana).

Giovedì sera l’attacco rossoblù sarà atteso da un test di altissimo livello: al Polisportivo infatti arriverà la Sambenedettese di Giuseppe Magi. Fischio d’inizio fissato alle ore 20.30.

Ufficio Stampa della Civitanovese Calcio 1919, lì 04/09/2018