Tempo di sfida per le contrade con i giochi storici della Cavalcata dell’Assunta

Mentre sabato è andata in scena la prima delle cinque serate di Hostarie in piazza del Popolo,
lunedì 6 agosto è tempo di sfidarsi ancora per le contrade fermane.
Il programma della Cavalcata dell’Assunta 2018 prevede due giorni ad alto tasso di
competizione con i giochi storici, momenti amatissimi da contradaioli e pubblico: si inizia
domani, alle 21.30, quando il piazzale del Girfalco ospiterà la XXIV edizione del Tiro per
l’Astore, cioè la gara di tiro con l’arco.
Piatti, filotto, fascio di canne, pendolo e scudo: gli arcieri delle dieci contrade dovranno
dimostrare la propria abilità nel colpire i bersagli disposti sui paglioni nelle cinque postazioni
di tiro.
Nel 2017 è stata la contrada San Martino ad aggiudicarsi il titolo, raggiungendo le tre vittorie
nell’albo d’oro, dietro a Castello con quattro e a San Bartolomeo che ne può contare cinque, di
cui la più recente risale al 2003.
Martedì 7 agosto, sempre al Girfalco, la sfida tra i forzuti, con il Tiro al Canapo, altro
appassionante momento del programma della rievocazione fermana, capace di coinvolgere
contradaioli e pubblico fino a tarda ora.
Le Hostarie in piazza del Popolo proseguiranno fino a mercoledì 8 agosto, mentre venerdì 10
ci sarà l’occasione di rivedere “Pinocchio e il sogno di diventare bambino” lo spettacolo degli
Sbandieratori e dei Musici che ha aperto la 37esima edizione della Cavalcata dell’Assunta.
Bandiere ancora protagoniste sabato 11 agosto, sempre in piazza, con “Bandiere al vento”,
l’esibizione degli sbandieratori di Cernita e contrade.
Domenica 12 agosto giorno clou di questa settimana, con la serata della Tratta dei Barberi, in
cui ci sarà l’abbinamento dei cavalli che correranno il Palio alle contrade.
Fermo, lì 05 agosto 2018 L’Ufficio Stampa