Jazz e non solo jazz: Joe Barbieri incanta a piazzale Azzolino

Una serata magica, incantevole, speciale. E’ quella che Joe Barbieri ha regalato ieri al pubblico
di “Jazz e non solo jazz”: Piazzale Azzolino si è dimostrato ancora una volta la location
perfetta per i concerti della rassegna che da 14 anni anima il centro storico nei fine settimana
estivi.
Barbieri ha presentato i brani del suo ultimo lavoro “Origami” (Microcosmo Dischi), con Pino
Tafuto al pianoforte, Giacomo Pedicini al basso acustico, Stefano Jorio al violoncello e Sergio
Di Natale alla batteria: immediata l’empatia con il pubblico, che l’ha apprezzato e sostenuto
durante tutto il concerto.
“A 44 anni sono arrivato a non nascondere più i miei difetti – ha raccontato sul palco il
cantautore napoletano – ma ad abbracciarli. Come in un origami, ora so che possono coesistere
bellezza e fragilità. Vi ringrazio per essere qui così partecipi e numerosi, vorrei vi sentiste come a
casa, in un salotto con gli amici a fare musica”. Tra il pubblico molti fan di Barbieri arrivati
anche da fuori regione, parte della comunità Maravigliosa (dal suo secondo album “Maison
Maravilha”) che lo segue nei suoi live.
“Gli artisti – riferiscono gli organizzatori – sono rimasti molto colpiti dall’accoglienza che
piazzale Azzolino ha riservato loro, dal calore, l’attenzione e il coinvolgimento dimostrati dal
pubblico di questa manifestazione. A testimonianza del lungo lavoro del fondatore del Festival,
Stefano De Minicis, che negli anni ha portato a Fermo serate musicali di altissimo livello”.
Il prossimo sabato arriverà Karima con “Voices”: un altro grande appuntamento che farà
parte anche del programma della Notte delle Meraviglie di Fermo.