Expert comment available today from the University of Warwick

Commenta anziano Brexiteer parlamentari “ultimatum” esigente Theresa May scende una delle preferite opzioni doganali post-Brexit del governo **

“ ‘Ultimatum’ di oggi rivela le inevitabili tensioni all’interno del partito conservatore. 

“Cerchiamo di essere chiari: i deputati hanno ottenuto i loro fatti a destra. Qualsiasi regime doganale, comunque denominati, che replica in modo efficace i termini dell’unione doganale, significherebbe che il Regno Unito non sarà in grado di seguire la propria politica commerciale. In effetti, una politica commerciale armonizzato (cioè tariffe esterne comuni) è il fondamento dell’Unione doganale e dovrebbe essere accettato come parte di qualsiasi futuro regime doganale.

 

“Tuttavia, dell’ultimatum gli autori devono ancora spiegare cosa esattamente sarà il beneficio per il Regno Unito di avere una politica commerciale indipendente. L’UE attualmente ha una grande e crescente rete di accordi bilaterali di libero scambio che coprono molte grandi economie in tutto il mondo, come il Canada, il Giappone e presto. Non v’è alcuna prospettiva ragionevole di Gran Bretagna di essere in grado di ottenere qualcosa di simile a questo.

 

“Da dove viene questo lasciare il primo ministro? Data la questione dei confini nordirlandese, lei sembra essere in un vicolo cieco, diviso tra Brexiteer parlamentari e il DUP. Allo stesso tempo, la Lib Dems, del lavoro e una chiara maggioranza della Camera dei Lord sostenere l’unione doganale o un accordo simile. Sembra che il primo ministro dovrà presto fare scelte difficili e che, in ogni caso, la sua guida potrebbe essere messo in discussione.”

 

Dr. Andreas Kokkinis, Assistant Professor, Warwick Law School, Università di Warwick