Tari: “Benefici per i cittadini dall’azione dell’Amministrazione comunale”

La complessa quanto doverosa iniziativa del Comune sulla Tassa dei rifiuti
(Tari) finalizzata ad un efficace contrasto dell’evasione fiscale e a vantaggio di
una equa ripartizione dei costi tra i contribuenti, ha incontrato alcune difficoltà.
Le ditte incaricate all’elaborazione e alla stampa dei questionari e degli avvisi
di pagamento hanno commesso degli errori su alcune posizioni di cui si faranno
interamente carico in quanto a ristampe e alle nuove spedizioni.
Il Comune deve necessariamente avvalersi di aziende esterne connotate da
esperienza e professionalità per l’estrazione dei dati, la stampa, l’imbustamento
e la spedizione delle lettere.
Non è inutile precisare che gli errori commessi non sono affatto ascrivibili agli
Uffici comunali in quanto la propria banca dati ed i documenti inviati dagli
sono assolutamente corretti.
Indubbiamente gli errori nell’individuazione degli immobili hanno comportato
disguidi e disorientato una parte dei contribuenti ma in ogni caso i questionari
erano destinati ai soggetti che effettivamente li hanno ricevuti e che avevano la
necessità di chiarire le loro posizioni.
E’ bene inoltre aggiungere che i questionari non rappresentano una soluzione
“inventata” dal Comune di Porto San Giorgio ma un metodo operativo
espressamente previsto dalla legge, passaggio indispensabile per la bonifica
della banca dati.
L’Amministrazione comunale, nel rinnovare le scuse per i disagi che hanno
riguardato una parte dei contribuenti, ribadisce la necessità della iniziativa
intrapresa i cui positivi effetti saranno a vantaggio esclusivo di tutti i cittadini,
in special modo di quelli che già correttamente pagano la Tassa dei rifiuti.

30 aprile 2018