Poliamore vs relazioni pericolose

“Il poliamore è la pratica di impegnarsi in molteplici relazioni sessuali con il consenso di tutte le persone coinvolte”
Oxford English Dictionary
Fedeltà, amore, monogamia, poligamia, società, conformismo, quanti aspetti del modus vivendi e dei tempi incidono sull’esistenza umana? Da sempre l’uomo cerca la donna e viceversa, a parte ovviamente le unioni gay, ma nella sostanza il poliamore non cambia, si tratta sempre di trovare quello che si cerca in più partener se non è possibile averlo concentrato in un’unica persona. E’ bene sgombrare subito il campo da pensieri devianti verso il sesso, qui non si parla di unioni carnali fini a sé stesse, scambi di coppia, tradimenti, relazioni adulterine e affini. Il tradimento è concepito solo come violazione dell’accordo poliamoroso, quando si decide di relazionarsi con più persone tutto avviene con il pieno consenso delle parti e si instaura un rapporto pienamente amoroso, ben lontano quindi dai piaceri sessuali dei versanti del cuckoldismo e delle sweeter.
In una relazione poliamorosa tutti i partecipanti hanno rispetto dei sentimenti e dei bisogni altrui, i membri del poliamore sono tutti al corrente e pienamente consapevoli, al contrario del tradimento che per la sua natura deve essere nascosto. Il termine appare per la prima volta sulla rivista ‘Green Egg Magazine’ nel 1990, in un articolo dal titolo ‘Bouquet of lovers’ della filosofa (a seconda degli angoli definita anche Sacerdotessa Pagana) Morning Glory Zell-Ravenheart. Stando ad una stima di Newsweek Magazine Online del luglio 2009, il numero di relazioni poliamorose esistenti negli Stati Uniti sia circa cinquecentomila, mentre Psychology Today nel 2014 ha valutato che le relazioni di questo tipo negli Stati Uniti siano arrivate a 9,8 milioni.
Il fenomeno sta prendendo piede anche in Italia, Roma, Milano, Torino, Padova, Bologna, Catania, Palermo e Toscana, sono già sede di incontri per discuterne assieme. Due gruppi Facebook hanno alcune migliaia di aderenti, Poliamore e altre non-monogamie etiche: discussione, confronto e supporto  e Policome. Gruppo di confronto e supporto sul poliamore , non si tratta di siti di dating, ma di confronto. La monogamia è in fondo una forma comportamentale dettata dalla società che non ha origine in natura, una forma di possesso di un’altra persona che è dettata da regole che affondano nella religione più che nell’essere umano. Il poliamore non tratta di triangoli, non affonda le radici nell’insoddisfazione del rapporto con il partner del momento. Si tratta di una nuova forma di relazionarsi che libera il campo da termini come extra-coniugale, gelosia, di nascosto, conformismo, introducendo la possibilità di realizzare i propri bisogni
spalmandoli su più persone.
MAURIZIO DONINI