PUBBLICO IMPIEGO, ELEZIONI RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE: I numeri della CGIL nelle Marche

Si è conclusa ieri la presentazione delle liste per le elezioni
delle Rsu, rappresentanze sindacali unitarie, del pubblico
impiego, scuola, università, ricerca e alta formazione musicale
e artistica. Le elezioni si terranno il 17-18- 19 aprile.
La Fp Cgil Marche ha presentato le liste in tutte le aziende e
gli enti della sanità marchigiana; dei 16.918 aventi diritto al
voto, 3437 prestano la loro attività dell’Area vasta 2 (Ancona),
dell’Asur Marche, 2.768 nell’Area vasta 3 (Macerata), 2.039 Area
vasta 5 (Ascoli Piceno), 1850 Area vasta 1 (Pesaro) e 1297 Area
vasta 4 (Fermo). A questi si sommano 2.789 operatori
dell’Azienda ospedaliera di Torrette, 1633 dell’Azienda Marche
Nord, 900 dell’Inrca e 205 dell’Arpam. In tutte queste realtà,
la Fp Cgil ha presentato i propri candidati.
La Flc Cgil Marche, su un totale di 246 realtà lavorative, ha
presentato 244 liste coprendo il 100 per cento del territorio di
Pesaro e Urbino con 58 liste, Ancona con 77 liste, Macerata con
60 liste e 49 liste ad Ascoli Piceno. Sono interessate tutte le
scuole, le università, i due enti di ricerca di Ancona, Istat e
Cnr, i due conservatori di Pesaro e Fermo e le due accademie di
Macerata e Urbino nonché l’Isia, l’istituto di superiore alta
formazione artistica.
Il voto di aprile sarà un esempio di grande partecipazione
democratica che coinvolgerà in primo luogo i sindacati
confederali manifestando la volontà di partecipazione e di
rappresentanza democratica dei lavoratori, dichiara Lilly
Gargamelli, segretaria generale Flc Cgil Marche. Che conclude:
E’ un bell’esempio di voler esserci in una stagione che, molto
spesso, ha considerato marginale e insignificante il ruolo delle
organizzazioni sindacali.