Roghi e siccità la LAC chiede rinvio apertura caccia

aperturacacciaANCONA – Siccità, roghi, caldo africano: anche la fauna selvatica soffre le condizioni meteo estreme e per questo la Lega per l’Abolizione della Caccia ha scritto all’assessore regionale Moreno Pieroni per chiedere il rinvio della stagione venatoria. L’apertura della caccia è prevista il prossimo 2 settembre, ma la Lac chiede che non parta prima del primo ottobre.
«Tutte le specie animali selvatiche – si legge nella nota della Lac – sono in estrema difficoltà per il prosciugamento delle sorgenti d’acqua di montagna. Gli animali devono spostarsi in massa nei fondovalle, verso i fiumi, la cui portata è però anch’essa ridotta ai minimi storici. Condizioni climatiche estreme che stanno mettendo a dura prova soprattutto le specie selvatiche».