Arrivo del Palio: hostaria e borgo medievale

vespasianiE’ già tempo di conoscere l’ambito drappo che le 10 contrade si contenderanno nella corsa
del 15 agosto: l’arrivo del Palio è in programma per domenica 30 luglio e quest’anno sarà
accolto in porta Santa Lucia, nel borgo medievale ricostruito in Largo Alvaro Valentini.
“Con l’edizione 2017 si chiude un cerchio per quanto riguarda il borgo medievale dell’arrivo del
Palio – spiega il regista Oberdan Cesanelli – che abbiamo inserito nel programma della
Cavalcata dell’Assunta nel 2012, partendo da porta San Giuliano, e che è poi stato allestito di
anno in anno in porta Santa Caterina, porta Sant’Antonio, porta San Francesco. Il borgo
medievale ha dato ancora più importanza e risalto ad un passaggio importante per la nostra
rievocazione, cioè l’arrivo a Fermo del Palio portato dalla delegazione di Monterubbiano, oltre a
far conoscere le contrade con le corporazioni e i mestieri”.
Il borgo prenderà vita dalle 18, con le 10 contrade impegnate nella rappresentazione dei loro
mestieri e delle attività storiche. Dopo il gradimento riscosso nel 2016, anche quest’anno ci
sarà l’Hostaria, allestita dalle contrade Capodarco e Molini Girola, in cui i visitatori potranno
rifocillarsi gustando piatti semplici e genuini. Atmosfera medievale garantita, con i Giullari di
Davide Rossi e i loro equilibrismi di spade, giocoleria, giochi medievali e di fuoco, serpenti. Per
l’occasione sarà aperto e visitabile anche l’Oratorio di Santa Monica.
Alle ore 22, come tradizione, l’arrivo del Palio che, una volta mostrato pubblicamente,
sarà portato per una notte nella chiesa di San Zenone.
Il programma della Cavalcata dell’Assunta prosegue poi lunedì 31 luglio alle 21.30 con la
lettura del bando e il corteo al castello di Torre di Palme e martedì 1 agosto, sempre alle
21.30, con l’evento inaugurale a cura del gruppo alfieri e musici con gli spettacoli “Historia
Sogno nel tempo” e “La guerra di Troia”, in piazza del Popolo.

Fermo, lì 27 luglio 2017 L’Ufficio Stampa