Edilizia residenziale pubblica, il Comune pubblica l’avviso per la formazione della graduatoria

19339865_10213492361049321_271688794_oIl Comune ha pubblicato l’avviso pubblico per la formazione della graduatoria

degli aspiranti assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica

sovvenzionata. Possono fare domanda tutti coloro che si trovano nelle seguenti

condizioni:

a) essere cittadini italiani o di un paese appartenente all’Unione Europea ovvero

cittadini di Paesi che non aderiscono all’Unione Europea, titolari di carta di

soggiorno o possessori di permesso di soggiorno di durata almeno biennale;

b) avere la residenza o prestare attività lavorativa nel Comune di Porto San

Giorgio;

c) non essere titolare su tutto il territorio nazionale della proprietà, uso,

usufrutto o altro diritto reale di godimento, di un’altra abitazione adeguata alle

esigenze del proprio nucleo familiare che non sia stata dichiarata unità

collabente ai fini del pagamento dell’imposta comunale sugli immobili;

d) non avere avuto precedenti assegnazioni in proprietà o con patto di futura

vendita di un alloggio realizzato con contributi pubblici o precedenti

finanziamenti agevolati in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti

pubblici, salvo che l’alloggio non sia più utilizzabile o sia perito senza aver dato

luogo ad indennizzo o a risarcimento del danno;

e) avere un reddito del nucleo familiare, calcolato secondo i criteri stabiliti dal

D.Lgs n.109/1998, non superiore ad € 11.513,00 di valore Isee vigente. Per le

famiglie monopersonali tale reddito non deve superare € 13.815,60 (limite per

l’accesso all’edilizia residenziale pubblica stabilito dalla Giunta regionale).

La domanda deve essere fatta in bollo utilizzando esclusivamente gli appositi

moduli forniti gratuitamente dal settore Servizi sociali del Comune o

dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico ( Urp), viale della Vittoria n. 162.

La domanda può essere consegnata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune

di Porto San Giorgio (che rilascia attestazione di ricevuta) o spedita con

Raccomandata A.R. entro e non oltre le ore 13 del giorno 25 luglio 2017. Per i

soli cittadini italiani residenti all’estero il suddetto termine è aumentato di 15

giorni e, quindi, esclusivamente in tale caso, la scadenza è entro le ore 13 del

giorno 9 agosto 2017.

L’istruttoria è volta alla formazione della graduatoria provvisoria di

assegnazione, con la quale si verificano le condizioni di ammissibilità delle

domande e si assegnano i punteggi sulla base del Regolamento comunale. Il

Comune procede all’istruttoria delle domande pervenute verificando la

completezza e la regolarità della compilazione delle stesse e l’esistenza della

documentazione richiesta.

Il servizio Servizi Sociali, in fase di istruttoria delle domande e l’apposita

Commissione, in fase di formazione della graduatoria, possono svolgere

accertamenti sulla validità delle condizioni che hanno determinato il punteggio.

Il Comune, in ogni caso, prima dell’assegnazione accerta la permanenza dei

requisiti richiesti.

16 giugno 2017