“Box Life Studio”, show degli allievi sul palco

boxlifestudioVenerdì 2 giugno, alle ore 21, gli allievi del terzo anno della scuola Proscenio,

portano sulla scena del teatro lo spettacolo “Box Life Studio”.

Si tratta di un viaggio surreale e grottesco tra le idiosincrasie e le nevrosi della

società: è stato interamente ideato e scritto da Stefano Tosoni, con la regia dello

stesso Stefano Tosoni e di Stefano De Bernardin, titolari dei corsi e laboratori

teatrali targati Proscenio. Dodici allievi, sempre in scena, lavorano all'unisono:

ritmo, energia, fisicità e coralità, una prova attoriale impegnativa e completa

dopo un triennio di studi che li ha visti crescere e migliorarsi.

Perchè Box life? Una scatola è un contenitore chiuso, di diverse forme e

dimensioni, destinato a contenere i più svariati oggetti e prodotti. Contenere

significa tenere insieme, racchiudere, accogliere, ma anche reprimere,

trattenere, frenare, immobilizzare. Il vivere quotidiano altro non è che una

migrazione continua tra scatole e contenitori. Si è inesorabilmente

inconsapevoli di una moderna odissea, fisica e morale. Ciascuno vive e

sopravvive a una realtà che tende a confezionare tutto, a confezionarsi lei stessa

e, soprattutto, a confezionarci. Viviamo in un sistema dove la natura,

irregolarità e imperfezione, spazio aperto e non chiuso, è qualcosa che ci

spaventa, è pericolosamente instabile e difficile da controllare. Ma se si

decidesse di cambiare le regole, di togliere i coperchi, di fuggire da questa

società di contenitori e correre liberi di fronte all’infinito. Se si facesse tutto

questo, si sarebbe ancora in grado di respirare senza quel senso di

soffocamento? Lo show, sostenuto dall’Assessorato alla Cultura, è un lavoro

visionario e interessante che vuole far divertire e riflettere. Ingresso al costo di

8 euro, (ridotto under 18, over 65 6 euro). Per info e prenotazioni, tel.:

392.3429126.

31 maggio 2017