Anche i meccatronici hanno il loro portavoce: Fabrizio Sarnari

sarnariFabrizio Sarnari, titolare della Mec Auto di Recanati, è stato eletto portavoce dei meccatronici (ex

meccanici ed elettrauti) facenti parte della categoria Servizi alla Comunità della CNA di Macerata.

L’assemblea si è tenuta nell’ambito di un incontro riservato al comparto e svoltosi alla CNA di

Ancona, a cui era presente anche la referente nazionale di settore Antonella Grasso. Nella riunione

si sono affrontati i più importanti aspetti critici della categoria: la normativa che riguarda i centri di

revisione, il trasversale problema dell’abusivismo e dell’assenza di adeguati controlli, il

convenzionamento con le compagnie assicurative, le tariffe, lo smaltimento dei PFU (pneumatici

fuori uso).

L’sssemblea degli autoriparatori interviene in un momento in cui il settore rileva luci ed ombre

nell’andamento economico: “Secondo i dati forniti dal Centro Studi Sistema di CNA Marche –

riferisce la responsabile di categoria di CNA Macerata Federica Carosi – dal 2009 al 2016 nelle

Marche il numero di imprese di autoriparazione (meccatronici, gommisti, carrozzieri) registra una

perdita netta di 200 unità, pari al -7,2%; nel 2009 le imprese erano 2785 e nel 2016 sono scese a

2585. Le più colpite da questo trend negativo sono senz’altro le autofficine e carrozzerie”.

Un dato positivo è dato dal fatturato delle aziende registrano nel terzo trimestre 2016, che registra

+9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

“Inoltre – aggiunge Carosi – il Centro Studi rileva che le immatricolazioni scendono del 45%,

lasciando un parco circolante in cui il 70% dei veicoli ha più di 10 anni, quindi in crescente

bisogno di manutenzione da parte dei nostri artigiani”.

Le prossime assemblee elettive in calendario sono quella del direttivo zonale di Civitanova Marche

e Montecosaro domani, 4 maggio, alle ore 19 nella sede CNA e quella che riunirà estetiste e

acconciatori lunedì 8 maggio alle 18 a Villa Baruchello, Porto Sant’Elpidio.

L’Ufficio Stampa Macerata, lì 03 maggio 2017