Moie corsara in Emilia Romagna

moieemiliaMoie Emilia, terra di conquista per l’Ecoenergy 04 Moie che, dopo Reggio Emilia e  San Lazzaro di Savena  espugna anche il campo di Montale Rangone con un secco 0-3.La squadra moiarola in trasferta riesce a sfoderare prestazioni maiuscole frutto di grinta, determinazione, risolutezza e voglia di imporre il proprio gioco, e che hanno fruttato finora, lontano dalle mura amiche, ben 9 punti su 13 totali.
È un peccato che il pubblico di Moie non abbia potuto vedere una partita come quella di sabato sera dove, dopo essere state sotto 24-19 nel primo set e averlo vinto ai vantaggi in modo a dir poco rocambolesco, le biancorosse sono riuscite a controllare la grinta e l’esuberanza delle emiliane, rintuzzando ogni attacco e risultando, alla fine, padrone degli altri due set.
In avvio di primo set, pur combattendo con energia e volontà, Cesaroni e compagne non riescono a controllare gli attacchi delle ali della squadra emiliana e sotto le bordate della Marc, veramente incontenibile, Moie va subito sotto: 8-4. Poi tre attacchi consecutivi della Roani avvicinano le nostre (9-7) che ora possono giocare alla pari delle avversarie, con uno svantaggio che oscilla tra il -2 e il -3, fino al 2° T.O.T, che vede Montale avanti 16-12. La partita è molto tecnica e attacchi bellissimi si susseguono da entrambe le parti, ma Moie non riesce a recuperare il distacco iniziale perché il cambio-palla delle locali è una sentenza e soprattutto la squadra di mister Mescoli non commette un errore neanche a pagarlo oro, anzi si procura due break che allungano ancora le distanze: 23-17. Quando le emiliane sono ad un punto dal set e tutto sembra ormai deciso (24-19), Giulia Cecato con un attacco di seconda conquista il 20° punto per Moie e se ne va in battuta. Il suo servizio teso e insidioso mette in difficoltà la Emilbronzo che sbanda e, incalzata dalle biancorosse, commette una serie incredibile di errori (tra cui uno di posizione). Giulia, al servizio, non sbaglia più e Sabbatini chiude con un muro le ostilità, regalando alle moiarole il primo parziale e lasciando di stucco Marc e compagne: 24-26 e 0-1.
La situazione adesso è capovolta, con Moie che guida con determinazione e con le emiliane che non sono più la macchina perfetta dell’inizio della partita. Anzi, perdono un po’ la bussola, si innervosiscono (rosso alla Marc per proteste) e vanno sotto dopo aver commesso molti errori: 5-8. La sanzione arbitrale alimenta la determinazione nelle file modenesi che pareggiano a quota 9, ma è il servizio di Roani a procurare l’allungo di Moie che risulterà decisivo e che le emiliane non riusciranno più a colmare: 9-14. Comunque la partita è ancora tutta da giocare e prima del 2° tempo tecnico, Modena incalza le avversarie e riesce ad arrivare a -1: 14-15. Le moiarole però ormai sono perfettamente in partita e ripartono con tutte e sette le giocatrici che si esprimono al meglio, costringendo Mescoli a fermare il gioco sul 16-20. Non serve a molto, perché nel finale sono i muri di Cecato, Roani e Di Marino a bloccare gli attacchi disperati delle locali e decidere la chiusura del 2° set ancora a favore di Moie: 20-25 e 0-2.
Le biancorosse adesso sono in trans agonistica, tutto riesce alla perfezione e il vantaggio è subito di quelli importanti, frutto di due muri-tetto spettacolari di Arianna Argentati: 4-8. Il servizio teso e insidioso di Castellani sulla P1 di Moie permette, però, alle emiliane di contrattaccare con efficacia e procurano il sorpasso interno: 12-10. La lotta è acerrima e la battaglia infuria su ogni pallone e su ogni decisione arbitrale (altro rosso alla panchina di Montale). Il secondo tempo tecnico vede ancora le ospiti leggermente in vantaggio con una strepitosa Cesaroni: 15-16. Roani spinge ancora le sue che allungano ulteriormente per il 17-21. Montale non vuole mollare e recupera due punti, ma adesso gli occhi della tigre sono sui volti delle marchigiane e l’incredibile 19-24 è subito cosa fatta.
Brivido finale con l’Emilbronzo che recupera 3 delle 5 palle match moiarole: 22-24. L’ultimo meritato punto spetta però a capitan Cesaroni, dopo una partita “ispirata” che ha esaltato la sua grinta (7 punti nel set e 12 totali): 22-25 e 0-3.
Ottima la prova delle ragazze di Moie: in evidenza Di Marino e Roani nel 1° set, ancora Roani e Argentati nel secondo e Sabbatini e Cesaroni nel terzo. Puntuale e attenta la ricezione e la difesa di Zannini e incisivo il servizio e la regia di Giulia Cecato.

 

Emilbronzo 2000 Montale MO-Ecoenergy 04 Moie AN 0-3
24-26 20-25 22-25.
Durata set: 33’,25’, 26’.
Emilbronzo 2000 Montale MO:
Castellani Tarabini 2, Del Romano 0, Scalabrini 10, Marc 12, Mendola 5, Fronza 13,Balzani L, , Fiorini ne, Saccani ne, Mascherini 1, Ferretti ne. All. Mescoli.
Ecoenergy 04 Moie AN:
Cecato 3, Sabbatini 10, Roani 12,Cesaroni 11, Argentati 9, Di Marino 12, Zannini L, Lucescol ne, Baroli ne, Carbonaro ne , Fabbretti ne, Mercanti ne. All. Ceruisco
Arbitri: Spartà, Savino.
Note:
Emilbronzo 2000 Montale MO: 0 Ace, 2 Battute sbagliate, 8 Muri.
Ecoenergy 04 Moie AN: 2 Ace, 6 Battute sbagliate, 9 Muri.

Daniele Guerro