Manifattura, fashion, agroalimentare e turismo nella terra degli Sceicchi

cnadubaiA DUBAI, CON IL MARCHE STYLE, VERSO EXPO 2020

Funziona anche a Dubai il format testato in Russia: operatori economici,

associazioni e istituzioni, insieme per promuovere tutte le risorse territoriali.

Il Fermano e, più in generale, le Marche hanno risposto “presente!” alla chiamata dell’Italia al

percorso di avvicinamento a “Dubai 2020”, realizzando, dal 7 al 10 novembre scorsi, una

missione a Dubai che ha visto protagonisti gli operatori del Made in Marche, con l’intento di

promuovere un ambiente favorevole al nostro tessuto economico in vista delle opportunità che

Dubai offre ed offrirà sempre più nei prossimi anni.

Un lavoro di squadra promosso da CNA Marche Sud, con la collaborazione di Coldiretti e il

contributo della Camera di Commercio di Fermo, reso possibile in virtù dell’accordo di

partenariato siglato tra Tipicità ed il Summit Mondiale della Cucina Italiana, il più

importante evento internazionale per la valorizzazione all’estero della nostra cucina, ma anche

dell’italian style. La compagine marchigiana si è resa protagonista anche nella concomitante

fiera Speciality Food Festival, che si è tenuta in contemporanea presso il World Trade Centre di

Dubai, allestendo una “lounge”, una vera e propria “Casa Marche” rappresentativa delle nostre

filiere più caratteristiche: dal fashion all’agroalimentare, passando per la manifattura ed il

turismo.

La squadra Made in Marche, che questa mattina nella conferenza stampa convocata nella sala

convegni dell’ente camerale fermano ha presentato i risultati, era composta dal Presidente

CNA Fermo Paolo Silenzi, i vertici di Tipicità Angelo Serri e Alberto Monachesi, il vice

sindaco del Comune di Fermo Francesco Trasatti, a cui si sono aggiunti quattro

imprenditori del territorio. Ad impreziosire la partecipazione al Summit, anche una

delegazione degli sbandieratori della Cavalcata dell’Assunta di Fermo, accompagnati dal

vice presidente Andrea Monteriù: l’esibizione degli sbandieratori, come sottolineato da

Trasatti, ha lasciato a bocca aperta gli oltre 300 selezionatissimi invitati al galà di apertura al

Dubai World Trade Center, alla presenza del Ministro Martina, del sottosegretario Scalfarotto e

dell’ambasciatore italiano negli Emirati, conquistando la platea anche con un suggestivo video

dedicato alle bellezze della nostra terra. Un’ulteriore testimonianza di come la cultura italiana

sappia colpire nel segno e stupire, alla promozione della quale non bisogna rinunciare come

ricordato dal vice sindaco anche, e soprattutto, quando il territorio viene colpito da eventi

drammatici come il recente terremoto.

Soddisfazione è stata espressa in conferenza stampa sia dal rappresentante della Camera di

Commercio Riccardo Tarantini, che da Angelo Serri: “Sono stati molti gli incontri che si sono

susseguiti con rappresentanti istituzionali, intermediari, promoter ed importatori – ha dichiarato

Serri – con i quali sono state costruite relazioni che potranno essere utili agli operatori che

decideranno di intraprendere questo percorso. Una grande opportunità anche per far conoscere le

prelibatezze del Made in Marche, in quanto sono oltre 200 gli chef italiani che operano nei più

importanti ristoranti di Dubai, veri e propri ambasciatori dei prodotti enogastromici Made in

Italy”.

Il Presidente di CNA Fermo Paolo Silenzi ha evidenziato come, per penetrare un mercato

come quello degli Emirati Arabi, il format adottato in questa ultima missione sia quello ideale:

“Seppure nei mall e nei centri commerciali più famosi siano presenti i marchi italiani così come

quelli che siamo più abituati a conoscere, attenzione a non farsi ingannare: lì si entra solo

attraverso specifici canali commerciali, garanzia di serietà e affidabilità. I rapporti istituzionali e

la rete di contatti avviati con questa missione rappresentano la porta giusta per gli imprenditori

che vogliono affrontare questo percorso, in un paese ormai crocevia fondamentale nel panorama

economico a livello mondiale”.

Per consolidare ancor più i rapporti avviati, nel prossimo mese di marzo giungerà nelle Marche,

per partecipare alla venticinquesima edizione di Tipicità, una delegazione composta dai

rappresentanti del Summit e da operatori economici di Dubai.