Tesoro a caccia di fondi rispunta la lotta all’evasione

R600x__nanniciniROMA Non più tardi di un paio di giorni fa, il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha ricordato che i canali di colloquio tra Roma e Bruxelles sono sempre aperti. Per il ministero dell’Economia, una trattativa che parte da due decimali di punto di deficit sarebbe, tutto sommato, una buona notizia. Primo perché non intaccherebbe di molto il lavoro in corso sulla prossima manovra di bilancio. Secondo perché un compromesso, magari su un solo decimale di Pil, non sarebbe da escludere. Il conto complessivo della manovra potrebbe raggiungere i 25 mld di euro e per la prima volta il Governo pone l’accento sul recupero dell’evasione.