Inquilini: chi deve versare l’acconto Imu e Tasi del 16 giugno

imu-e-tasi-2016-nuova-bolletta-elettricaCome previsto dalla Legge di Stabilità, dal 2016 non pagheranno la Tasi gli inquilini che destinano la casa affittata ad abitazione principale. L’esenzione sui servizi indivisibili per i proprietari di prime case è quindi valida non solo per i proprietari, ma anche per gli inquilini che prendano la residenza nell’immobile locato.

Lo ricorda il sito idealista.it, puntualizzando che a versare l’imposta sarà in questo caso il proprietario secondo la percentuale deliberata dal Comune. In mancanza di un’opportuna delibera la percentuale da versare è del 90%. Il proprietario dovrà versare sulla casa anche l’Imu. Ma non è tenuto a versare la restante parte (il 10%) non corrisposta dall’inquilino.

Se invece l’inquilino non risiede nell’immobile affittato, dovrà versare la Tasi nella misura stabilita dal regolamento comunale, ossia tra il 10% e il 30% dell’ammontare complessivo della stessa.