Social Opera Festival, il programma del 13 maggio al Teatro Moriconi di Jesi

00socialoperaGli ospiti della Casa di Cura Villa Jolanda di Maiolati Spontini e le allieve della scuola di danza “Nuovo Spazio Studio Danza A.S.D.” di Jesi sul palcoscenico del Teatro Moriconi di Jesi, venerdì 13 maggio, per il Social Opera Festival della Fondazione Pergolesi Spontini. Le performance ispirate all’opera di Vincenzo Bellini “I Capuleti e i Montecchi”. Ingresso Libero.

 

 

Prosegue al Teatro Moriconi di Jesi il Social Opera Festival, la manifestazione organizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini fino al 22 maggio a Jesi con oltre 30 spettacoli ispirati all’opera lirica “I Capuleti e i Montecchi” di Vincenzo Bellini, e 700 partecipanti provenienti da associazioni, scuole, servizi socio-sanitari del territorio.

Protagonisti della quinta giornata del Festival, venerdì 13 maggio alle ore 16, sono gli ospiti della Casa di Cura Villa Jolanda di Scisciano di Maiolati Spontini in una performance dal titolo  “Giulietta e Romeo… in villa”. Lo spettacolo è l’esito di un percorso laboratoriale tenuto all’interno della Casa di Cura dagli operatori del Social Opera Team e dagli educatori Sonia Brega e Silvia Brocanelli nell’ambito del più ampio progetto “Social Opera” della Fondazione Pergolesi Spontini. Giulietta e Romeo sono diventati, durante il laboratorio, delle maschere per liberarsi dalle maschere, per poter parlare liberamente e liberamente esprimersi su un tema la cui universalità rende spesso privi di parole. Nello spettacolo, i due giovani cercano ciò che, in fondo, li rende umani l’uno per l’altro: l’amore. E se si soffre per amore, perché non chiamare un medico?

Segue, alle ore 17, lo spettacolo “Si fuggiamo…” delle allieve del Laboratorio di danza Nuovo Spazio Studio Danza A.S.D. – Jesi con, nella direzione artistica di Mariella Strappa e con la coreografia Adrienne Balogh. Lo spettacolo si ispira alla storia d’amore di Romeo e Giulietta in una Verona di fine Cinquecento, dove la faida tra le due potenti famiglie dei Capuleti e dei Montecchi seminava odio e morte ad un’attualità densa di nuove intolleranze e di guerre. Minacce e rischi di un nuovo razzismo, di disuguaglianze sempre più marcate, di popoli in fuga e non accolti. Ma anche di nuove speranze, perché il mondo globalizzato deve prima o poi accendere la lampada dell’amore e della pace. Interrompendo il buio culturale incombente. Lo spettacolo replica domenica 22 maggio alle ore 20.30.

 

 

Info: Fondazione Pergolesi Spontini. Largo F. Degrada, 5 – 60035 Jesi (AN)

www.fondazionepergolesispontini.com tel. +39 0731 202944 fax +39 0731 226460

 

 

*****************************

Area Ufficio Stampa – Press Office Area

 

Fondazione Pergolesi Spontini
Azienda culturale di produzione e servizi per il territorio
Cultural Company of Opera production and services for the territory

Teatro G.B. Pergolesi
Largo Francesco Degrada, 5 – 60035 JESI (AN) – Italia
tel. +39 0731 215643
fax +39 0731 226460
mob. +39 393 9764282
www.fondazionepergolesispontini.com

#iosostengoilpergolesi
campagna raccolta fondi della Fondazione Pergolesi Spontini
soggetto beneficiario dell’Art Bonus (Legge 106 del 29 luglio 2014)

Informativa sulla Privacy – Privacy Policy